rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
La condanna di Scholz / Germania

Per Scholz Putin ha commesso un grave errore

Il cancelliere tedesco condanna l'intervento russo in Ucraina e si rivolge direttamente ai paesi dell'Est: "Siamo con voi"

"Oggi è un giorno terribile per l'Ucraina e cupo per l'Europa" così il cancelliere tedesco apre il suo breve intervento per commentare l'avvio delle operazioni militare russe in territorio ucraino. Nel messaggio con cui aveva annunciato l'attacco, il presidente russo Putin aveva tirato in ballo anche il 1941 il giorno dell'attacco tedesco ai danni dell'Unione sovietica: "Allora non prendemmo nessuna contromisura per evitare di provocare l'aggressore, questa volta non ripeteremo l'errore". Putin chiama così in causa le potenze occidentali e la loro politica che a suo avviso metterebbe in pericolo la sicurezza russa. Ma il cancelliere tedesco non accetta la provocazione e resta sul piano dei fatti: "Con la sua aggressione all'Ucraina il presidente Putin viola in modo eclatante il diritto internazionale, mette in pericolo la vita degli ucraini, il popolo fratello dei russi. Allo stesso tempo mette anche in discussione la pace nel nostro continente. Per tutto ciò non c'è alcuna giustificazione, questa è la guerra di Putin". Scholz invita anche i cittadini tedeschi a lasciare immediatamente l'Ucraina e ha anche detto di aver già chiamato il presidente ucraino. 

Chiarito il contesto, Scholz annuncia la sua tabella di marcia dopo la riunione del Governo federale proprio sulle questioni della sicurezza. Oggi pomeriggio come Presidente di turno del G7, Scholz intende sentire gli altri paesi per definire una posizione unitaria. Qui Scholz, riferendosi ai paesi del G7, non ha usato a caso la formula "le democrazie economicamente più forti del mondo": la partita non è solo geopolitica ma anche ideologica, tra sistemi, le democrazia contro l'autoritarismo, almeno nelle intenzioni della classe dirigente tedesca. Stamattina persino il suo avversario, il capo dell'opposizione al Bundestag, Friedrich Merz aveva usato parole simili: "Putin non ha paura della Nato, ciò che teme sono i movimenti democratici in Ucraina". I paesi dell'Unione europea, continua Scholz, decideranno a breve nuove dure sanzioni conto la Russia: "L'obiettivo di queste misure è chiaro: mostrare al Governo russo che per quest'azione pagherà un presso elevato. Putin ha commesso con la sua guerra un grave errore".

E qui Scholz realizza una prima vera novità rispetto agli anni precedenti, del resto il contesto lo impone. "Vorrei dire anche una parola ai nostri alleati nella Nato dell'Europa dell'Est, in Polonia, in Romania, sul Baltico: vi assicuro che comprendiamo le vostre preoccupazioni, saremo al vostro fianco. La Germania onora i suoi obblighi come membro della Nato". È questo il vero errore che secondo Scholz Putin ha commesso: con la sua aggressione ai danni dell'Ucraina non fa che aumentare le preoccupazioni dell'Europa dell'Est, preoccupazioni delle quali la Germania si farà carico: il calcolo del presidente russo è dunque sbagliato."Chiedo al presidente Putin di fermare immediatamente l'aggressione militare e di ritirare completamente tutte le truppe russe dal territorio ucraino".

Questa sera, poi, il cancelliere tedesco sarà a Bruxelles per incontrare gli altri membri del Consiglio europeo e valutare le nuove sanzioni. Ma, annuncia, insieme al presidente francese ha intenzione di proporre quanto prima una riunione fisica di tutti i paesi dell’Alleanza atlantica. L’intento è chiaro: mostrare la compattezza dell'Occidente. Del resto, il cancelliere tedesco lo aveva annunciato a Washington: "Putin deve capire che non ci dividerà". Nei giorni scorsi, vista anche l'evolversi della situazione, con la formale dichiarazione di riconoscimento del parlamento russo delle due repubbliche indipendentiste in Ucraina, Scholz aveva annunciatolo stop al progetto Nord Stream 2.  

Infine, il cancelliere Scholz ha annunciato di aver chiesto di tenere una riunione straordinaria del parlamento tedesco dove terrà una comunicazione e annuncerà nuovi sviluppi: "La situazione è grave".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Scholz Putin ha commesso un grave errore

Today è in caricamento