rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Mondo Corea del Sud

Migliaia di persone filmate di nascosto nelle loro stanze in hotel: esplode lo scandalo

Le telecamere spia erano state installate nei televisori e negli asciugacapelli delle camere d'albergo. Sono circa 1600 i casi segnalati. Il caso scuote la Corea del Sud

Scandalosa violazione della privacy in Corea del Sud. La polizia ha arrestato quattro persone sospettate di aver filmato in modo segreto e illegale circa 1.600 ignari clienti con telecamere nascoste in 42 stanze di trenta strutture alberghiere sparse in dieci diverse città del Paese. I video sono stati poi postati e trasmessi anche in diretta streaming su una piattaforma online a pagamento con base all'estero.

Corea del Sud, spiavano i clienti nelle camere di albergo

I quattro avrebbero guadagnato in tutto 6.200 dollari e, se condannati, rischiano fino a sette anni di carcere. La Korean National Police Agency ha fornito in una nota anche i dettagli dell'attività messa in piedi: i video (in tutto 803), realizzati da telecamere spia sistemate nelle scatole dei televisori, negli appoggi degli asciugacapelli e in altre apparecchiature elettriche, sono stati caricati su siti pornografici e mandati in livestream a pagamento.

Il "business", operativo da novembre fino agli inizi di marzo, ha permesso ai sospettati di raggranellare circa sette milioni di won (6.200 dollari). Il sospetto è che i proprietari degli hotel non c'entrino nulla con questo caso. "In passato c’è stato un caso simile di telecamere installate illegalmente negli hotel - è quanto ha fatto sapere la polizia - ma questa è la prima volta che riusciamo a scoprire dove venivano trasmessi i video su internet".

Idraulico installa telecamere in bagno per spiare una donna incinta: condannato 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di persone filmate di nascosto nelle loro stanze in hotel: esplode lo scandalo

Today è in caricamento