Venerdì, 14 Maggio 2021
Russia

Affonda peschereccio in Russia, oltre cinquanta morti

La nave è affondata in 15 minuti senza lanciare sos. A bordo si trovavano 132 persone, 15 sono ancora disperse

Dramma nel mare di Okhotsk, in Russia. Un motopeschereggio è affondato, per cause ancora da chiarire, al largo della penisola di Kamchatka. Sono almeno 54 le vittime. A bordo del peschereccio  si trovavano 132 persone, ha riferito l'agenzia di informazione Ria Novosti. I soccorritori sono riusciti a trarre in salvo finora 63 marinai  mentre altri 15 membri dell'equipaggio risultano dispersi tanto che la conta delle vittime potrebbe essere destinata ad aumentare.

Il Dalniy Vostok e' affondato al largo della penisola di Kamchatka, 250 km a sud di Magadan, la principale città nella regione dell'Estremo oriente russo. 

Sul luogo dell'incidente, a circa 300 chilometri dalla città portuale russa di Magadan, stanno operando 26 imbarcazioni e 1.397 uomini. A quanto riferisce Ria Novosti, che cita fonti del ministero delle emergenze russo, sono state tirate fuori dall'acqua 106 persone, 63 delle quali ancora in vita, mentre 40 sono i corpi recuperati.

Il Dalniy Vostok è affondato in circa 15 minuti dopo l'allagamento del suo vano motore, senza lanciare sos. Secondo una prima versione diffusa dal ministero russo a causare l'affondamento sarebbe stata una collisione con un blocco di ghiaccio. Ma c'è anche un'altra ipotesi: il vascello avrebbe perso l'equilibrio mentre veniva recuperata una rete a strascico di circa 80 tonnellate e un'altra rete veniva gettata in acqua.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affonda peschereccio in Russia, oltre cinquanta morti

Today è in caricamento