Lunedì, 17 Maggio 2021
Germania

I piloti si danno malati, Air Berlin annulla 110 voli: passeggeri infuriati

La compagnia aerea tedesca ha dovuto lasciare 'a terra' circa 12mila passeggeri, a causa di una lunga serie di certificati medici inviati dai piloti con scarso preavvviso

Passeggeri Air Berlin (Foto AskaNews)

Circa 12mila passeggeri sono rimasti bloccati a terra a causa di una vera e propria 'epidemia' che ha colpito i piloti della Air Berlin. Sui 750 voli previsti per la giornata di ieri dalla compagnia aerea tedesca, 110 suono stati annullati a causa dei certificati di malattia inviati dai piloti con scarsissimo preavviso rispetto ai loro turni. Un disagio che ovvimente è stato mal digerito dai viaggiatori, infuriati per l'annullamento dei loro voli. 

“Uno sciopero selvaggio in piena regola, che minaccia la stessa esistenza della compagnia”: lo ha sottolineato l’amministratore delegato Thomas Winkelmann, che ha accusato il personale di “giocare con il fuoco” e di aver fatto perdere “diversi milioni di euro” all’azienda, che sta anche attraversando una profonda crisi.

Una protesta che potrebbe scoraggiare ogni potenziale acquirente per Air Berlin, che ha chiesto l’amministrazione controllata il mese scorso dopo aver ricevuto dal governo tedesco un prestito di 150 milioni di euro. Questo venerdì scade il termine per le manifestazioni di interesse verso il vettore e la decisione a riguardo dovrebbe essere presa entro una settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I piloti si danno malati, Air Berlin annulla 110 voli: passeggeri infuriati

Today è in caricamento