Mercoledì, 16 Giugno 2021
Si segue la pista del terrorismo / Francia

Poliziotta accoltellata vicino Nantes: "L'aggressore era libero da poco, si era radicalizzato in carcere"

L'uomo è stato fermato dopo un conflitto a fuoco con le forze dell'ordine. In carcere gli era stata diagnosticata una forma di schizofrenia

Foto di repertorio

L'uomo che ha aggredito una poliziotta vicino a Nantes e che è stato fermato dai gendarmi dopo uno scontro a fuoco era uscito dal carcere da qualche mese. Lo rendono noto i media locali citando fonti della polizia, secondo le quali l'aggressore si era radicalizzato in carcere dove aveva scontato una pena di diversi anni per vari reati. In carcere gli era stata diagnosticata una forma di schizofrenia. Era iscritto nel fascicolo per la prevenzione della radicalizzazione islamica.

La poliziotta è stata accoltellata questa a La Chapelle-sur-Erdre, vicino a Nantes nella Francia occidentale. Dopo l'aggressione l'uomo era fuggito con l'arma d'ordinanza dell'agente. Rintracciato dalla forze dell'ordine, ha sparato con la pistola d'ordinanza ferendo due gendarmi in modo lieve (a un braccio e a una mano) e rimanendo a sua volta gravemente ferito. Dopo l'agguato la poliziotta è stata trasportata d'urgenza in ospedale. 

L'aggressione di Nantes segue di poco più di un mese, un altro accoltellamento, sempre ai danni di una agente di polizia francese. Era il 23 aprile, infatti, quando nei pressi del commissariato di Rambouillet, a una sessantina di chilometri a sudovest di Parigi, un immigrato tunisino aveva accoltellato alla gola una funzionaria amministrativa di 49 anni, uccidendola. L'aggressore era stato a sua volta ucciso dalla polizia, che gli aveva sparato per fermarlo. In quell'occasione l'antiterrorismo aveva aperto un'indagine e in merito all'omicidio sono state fermate tre persone ritenute legate al killer, arrivato in Francia dalla Tunisia nel 2009. Era stato regolarizzato bel 2019.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotta accoltellata vicino Nantes: "L'aggressore era libero da poco, si era radicalizzato in carcere"

Today è in caricamento