rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
LETTERATURA

Il premio Nobel per la Letteratura assegnato ad Alice Munro

La Munro è nota in Italia per le sue numerose raccolte di Racconti, tra cui "Chi ti credi di essere", "Segreti svelati", "In fuga"

Il Premio Nobel per la letteratura 2013 è stato assegnato alla canadese Alice Munro, "maestra del racconto breve contemporaneo". La Munro è nota in Italia per le sue numerose raccolte di Racconti, tra cui "Chi ti credi di essere", "Segreti svelati", "In fuga".

La scrittrice lo scorso luglio, a 82 anni, ha annunciato di ''non voler più scrivere'', sulla scia di Philip Roth, che era anch'egli tra i favoriti al Nobel.

"Sapevo di essere fra i candidati, ma non avrei mai pensato di vincere": la scrittrice canadese Alice Munro si è detta "terribilmente sorpresa" della "meravigliosa" notizia dell'assegnazione del Premio Nobel per la Letteratura, secondo quanto riporta il quotidiano canadese The Toronto Star.

Munro, intervistata dalla televisione pubblica canadese Cbc, ha spiegato di essere stata svegliata dalla figlia con la notizia della vittoria: "Qui siamo nel bel mezzo della notte e mi ero naturalmente dimenticata del tutto" della questione. Quanto al Nobel, Munro ha sempre considerato la possibilità di una vittoria "uno di quei sogni nel cassetto che potrebbero divenire realtà, ma che probabilmente non lo saranno mai".

I VINCITORI DEL PREMIO NOBEL PER LA CHIMICA 2013

I VINCITORI DEL PREMIO NOBEL PER LA FISICA 2013

I VINCITORI DEL PREMIO NOBEL PER LA MEDICINA 2013

CHI E' ALICE MUNRO

L'82enne Munro è divenuta celebre grazie ai racconti ispirati alla vita nelle campagne dell'Ontario, tema che le è valso anche il paragone con Checov; malgrado i successi e in riconoscimenti letterari ricevuti in oltre quarant'anni di attività rimane un personaggio schivo.

"Non ho alcun talento, non sono un'intellettuale e come casalinga me la cavo piuttosto male, quindi nulla può disturbare la mia attività", aveva spiegato alcuni anni fa in un ì'intervista; la decisione di darsi alla letteratura risale alla sua adolescenza e il primo romanzo, "The dimensions of a shadow", venne pubblicato nel 1950, quando era ancora studentessa universitaria.

Sposata nel 1951 con James Munro - con cui ha avuto quattro figli - si trasferì nel 1963 a Victoria dove aprì una libreria, Munro's Books, divenuta famosa anche negli Stati Uniti; nel 1968 ricevette il Premio del Governatore generale per "Dance of the Happy Shades", il primo riconoscimento di una lunga serie.

Racconti e romanzi vennero pubblicati anche su riviste prestigiose con il New Yorker o l'Atlantic Monthly: il suo stile narrativo - caratterizzato da una voce narrante che spiega il senso degli avvenimenti - spinse l'autrice statunitense di origine russa Cynthia Ozick a definirla "la nostra Checov".

Dopo il divorzio, nel 1972, si trasferì presso l'università del Western Ontario e nel 1976 si sposò con Gerald Fremlin; nel 2009 ricevette il Man Booker Prize International e l'ultima raccolta di racconti, "Dear Life" risale al 2012.

"Alice Munro è nota soprattutto come autrice di racconti ma sa portare in ciascuna storia altrettanta profondità, intelligenza e precisione come la maggior parte dei romanzieri in tutta la loro opera: leggere Alice Munro è imparare ogni volta qualcosa cui non si era mai pensato prima", si legge nelle motivazioni della giuria del Nobel.

GLI ULTIMI VINCITORI DEL NOBEL PER LA LETTERATURA

2012: Mo Yan (Cina) 2011: Tomas Transtromer (Svezia) 2010: Mario Vargas Llosa (Perù) 2009:Herta Mueller (Germania) 2008:Jean-Marie Gustave Le Clezio (Francia) 2007: Doris Lessing (Gran Bretagna) 2006: Orhan Pamuk (Turchia) 2005: Harold Pinter (Gran Bretagna) 2004: Elfriede Jelinek (Austria) 2003: J.M. Coetzee (Sudafrica) 2002:Imre Kertesz (Ungheria) 2001: V.S. Naipaul (Gran Bretagna) 2000: Gao Xingjian (Francia) 1999: Gunter Grass (Germania) 1998: Jose Saramago (Portogallo) 1997: Dario Fo (Italia)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il premio Nobel per la Letteratura assegnato ad Alice Munro

Today è in caricamento