Sabato, 27 Febbraio 2021

Chi sono i pro-Trump che hanno assaltato il Congresso

Gruppi organizzati di estrema destra come i Proud Boys, seguaci della setta complottista di Qanon e il movimento dei Boongaloo: ecco chi sono i manifestanti dell'attacco alla democrazia Usa. L'ex presidente li chiama "Patrioti"

Foto da: Roberto Burioni su Twitter

Gruppi organizzati di estrema destra come i Proud Boys, seguaci della setta complottista di Qanon e il movimento dei Boongaloo: questi sono gli ultras di Donald Trump che hanno assaltato il Campidoglio mentre era in corso la seduta in cui il Congresso avrebbe dovuto ratificare formalmente la vittoria del presidente eletto Joe Biden e che è ripresa poco fa. 

Chi sono i pro-Trump che hanno assaltato il Congresso

L'adunata è partita in mattinata, con l'intento di esercitare pressione sui membri repubblicani del Congresso affinché si opponessero alla certificazione della vittoria elettorale. Il corteo più grande è iniziato a Eclipse ed è stato promosso dalla Women For America First, ed è stato promosso dallo stesso presidente uscente che aveva twittato pubblicizzando i raduni durante le vacanze di Natale. I membri dei Proud Boys hanno partecipato su incitazione del loro leader Enrique Tarrio, arrestato nei giorni scorsi con l'accusa di aver bruciato un poster del movimento Black Lives Matter durante una protesta l'anno scorso e poi scarcerato ma con il divieto di recarsi a Washington.

I Proud Boys, ricorda l'agenzia Ansa, sono quelli che ad ogni occasione il presidente uscente chiama "patrioti", ma che i rapporti dell'intelligence Usa definiscono da tempo come "un pericoloso gruppo della supremazia bianca", un'organizzazione di stampo neofascista attiva non solo negli Stati Uniti ma anche in Canada. Il gruppo, molto attivo sui social, è stato bandito di recente da Facebook, Instagram, Twitter e YouTube con l'accusa di incitamento all'odio e alla violenza. Altro movimento di estrema destra vicino ai gruppi neonazisti è quello dei Boogaloo. Organizzato spesso in forma di milizia armata, i suoi leader farneticano di una seconda guerra civile americana. Alcuni gruppi legati ai Boogaloo sostengono anche che la nascita e lo sviluppo di movimenti come Black Lives Matter porterà ad una vera e propria guerra per la razza.

Una delle ultime forme di lotta intraprese da diversi rami del movimento è stata quella contro le misure restrittive e i lockdown per combattere la pandemia. Chi nega la pandemia sono coloro che si ispirano a QAnon, una teoria del complotto di estrema destra secondo la quale esisterebbe un'ipotetica trama segreta organizzata da un presunto 'Deep State'. In un colloquio con il Guardian il leader dei Proud Boys Enrique Tarrio ha detto:  "Non credo che l'occupazione del Campidoglio sia stata pianificata. Per me questo è un cocktail - un intero gruppo di persone a Washington e un sacco di gente incazzata". Sostiene di aver dato istruzioni ai membri del suo gruppo di estrema destra di stare lontano dalla protesta che e' degenerata nell'occupazione del Campidoglio. La polizia del Campidoglio, secondo Tarrio, "ha aggredito e ha usato spray urticante sui sostenitori di Trump, persone che di solito 'sostengono il blu'. A quel punto, "ne avevano avuto abbastanza. Così si sono fatti sotto e sono entrati in Campidoglio". 

La forca costruita fuori dal Campidoglio e la morte di Ashli Babbit

Un video diffuso sui social mostra alcuni poliziotti che rimuovano le transenne a Capitol Hill facendo entrare i sostenitori di Trump che poi hanno assaltato il Congresso. Su Twitter in molti si chiedono perché i manifestanti non siano stati fermati. Durante le proteste fuori dal Campidoglio Usa, i manifestanti pro Trump hanno costruito un patibolo di legno, con una corda in direzione della cupola di Capitol Hill. Le immagini della forca sono prima circolate sui social, poi sono state immortalate dalle agenzie. 

Il New York Times ha scritto che subito dopo l'invito di Donald Trump a "marciare sul Campidoglio", i sostenitori del presidente si sono organizzati on-line. Il mezzo sono stati siti social dell'estrema destra come Gab e Parler. Qui sono state scambiate le indicazioni sulle postazioni della polizia, su come raggiungere Capitol Hill evitando gli sbarramenti delle forze dell'ordine e su quali attrezzi portare per forzare porte e finestre. Sembra che almeno una decina di persone abbiano invitato a portare armi nelle sale del Congresso.

A morire durante la manifestazione è stata Ashli Babbit, veterana dell'aeronautica e titolare di un'attività a San Diego, che era andata a Washington senza il marito. "Non so perché ha deciso di farlo", ha detto la suocera a Fox. Un gruppo di manifestanti all'assalto di Capitol Hill si è accanito sulle postazioni dei giornalisti. I manifestanti hanno distrutto le telecamere e il materiale tecnico usato per la diretta della seduta del Congresso. 

Ieri sera Twitter ha bloccato "like" e rilanci di un messaggio video di Donald Trump nel quale il presidente uscente ribadiva la denuncia di "frode elettorale", sia pur invitando i suoi sostenitori che hanno fatto oggi irruzione al Congresso americano a "tornare a casa". "Questa tesi di frode elettorale e' controversa e questo tweet non può essere replicato, ritwittato o segnalato con un like per il rischio di violenza" si legge in un messaggio comparso in calce al video postato da Trump. L'ormai ex presidente, in un video pubblicato sui social network, ha invitato i manifestanti ad andare a casa: "Capisco il vostro dolore, so che state male, abbiamo avuto un'elezione che ci è stata rubata. Tutti lo sanno, soprattutto l'altra parte, ma ora dovete andare a casa. Serve pace. Serve legge e ordine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi sono i pro-Trump che hanno assaltato il Congresso

Today è in caricamento