rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
AFGHANISTAN / Afghanistan

A processo i marines che urinarono su cadaveri di combattenti talebani

Il governo di Kabul approva la decisione del Pentagono

Il Pentagono processerà i due marines statunitensi che che si fecero fotografare e riprendere in un video mentre urinavano sui cadaveri di alcuni combattenti talebani, e il governo di Kabul accoglie con favore questa decisione.

La Difesa Usa ha infatti annunciato che i sergenti maggiori Joseph Chamblin e Edward Deptola saranno sottoposti a corte marziale, un mese dopo le sanzioni amministrative inflitte ad altri tre marine per il loro ruolo nella vicenda avvenuta lo scorso 27 luglio 2011 nella provincia afgana di Helmand.

"Apprezziamo l'iniziativa statunitense di processare questi marines", ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa, generale Zahir Azimi. "Vogliamo che tutte le persone che si macchiano di azioni illegali siano portate di fronte alla giustizia".


Un video diffuso su internet a gennaio mostrava quattro soldati statunitensi che urinanavano su tre cadaveri insanguinati; uno di loro, consapevole di essere ripreso da una telecamera, aggiunge: "Buona giornata, amico" rivolgendosi a una delle vittime. Il video fu girato durante un'operazione anti-guerriglia nel distretto di Musa Qala, nella provincia afgana di Helmand, nel luglio 2011. I talebani hanno invece censurato l'azione legale promossa contro i due marines. "E' soltanto un'azione simbolica per catturare l'attenzione dei media. Questi militari sono dei criminali di guerra che dovrebbero essere severamente puniti", ha affermato il portavoce talebano Zabiullah Mujahid, "Non hanno commmesso un errore, si è trattato di un crimine intenzionale"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A processo i marines che urinarono su cadaveri di combattenti talebani

Today è in caricamento