Martedì, 22 Giugno 2021
Mondo Francia

Professore decapitato a Parigi, l'assalitore ha aperto il fuoco contro gli agenti

Il procuratore anti terrorismo francese ha parlato in conferenza stampa: ''Il giovane assalitore era un rifugiato con permesso valido''. Fermate nove persone

Insegnante decapitato a Parigi (FOTO ANSA)

Il giovane assalitore dell'insegnante francese decapitato a Parigi aveva aperto il fuoco contro gli agenti al momento dell'arresto. A rivelarlo è stato il procuratore anti terrorismo, Jean-François Ricard, precisando che il giovane poi è stato "neutralizzato", ucciso dai poliziotti che hanno risposto al fuoco. Il procuratore ha anche aggiunto che la sorellastra di un genitore dell'alunna del professore decapitato, nel 2014 è partita per la Siria per unirsi allo Stato Islamico ed "ancora è latitante".  Il genitore in questione è quello che aveva protestato contro il professore accusandolo di "diffusione di immagine pornografiche".

Insegnante decapitato a Parigi, chi è l'assalitore

E' un 18enne di origine cecena, ma nato a Mosca, identificato come Andullak A., l'assalitore dell'insegnante di Conflans-Sainte Honorine ucciso dalla polizia poco dopo. Era noto alle autorità giudiziarie per dei reati comuni ma non era mai stato incriminato o condannato e non era considerato radicalizzato. Faceva parte di una banda di Eragny di cui fa parte un islamista considerato come pericoloso. Il 18enne aveva lo status di rifugiato e un permesso di soggiorno, rilasciato il 4 marzo e valido fino al 2030. 

Il giovane, ha detto il procuratore, aveva trascorso il pomeriggio di ieri davanti alla scuola media di Conflans-Sainte-Honorine, chiedendo indicazioni su chi era il professore che aveva mostrato le caricature di Maometto. Il telefono cellulare dell'aggressore è stato trovato accanto al corpo della sua vittima, l'insegnante Samuel Paty. Conteneva un testo di rivendicazione del suo gesto e una foto del professore.

Insegnante decapitato a Parigi, fermate nove persone

Nove persone sono state fermate in Francia in relazione alla barbara uccisione di un professore di storia e geografia di una scuola media di Conflans-Sainte Honorine, vicino a Parigi. Si tratta di persone che fanno parte dello stretto entourage dell'assalitore, fra cui due genitori di allievi della scuola in cui insegnava la vittima e un minore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Professore decapitato a Parigi, l'assalitore ha aperto il fuoco contro gli agenti

Today è in caricamento