rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
La dichiarazione inattesa

Putin ammette: "Le sanzioni possono avere un effetto negativo sull'economia"

La dichiarazione è arrivata durante un incontro con il governo trasmesso in televisione

Vladimir Putin ha ammesso che le sanzioni internazionali contro Mosca per la sua offensiva in Ucraina "possono" avere conseguenze "negative" nel "medio termine" sull'economia nazionale, dopo aver comunque elogiato nei mesi scorsi l'adattamento della Russia a questa nuova situazione. "Le sanzioni imposte all'economia russa nel medio termine possono davvero avere un impatto negativo su di essa", ha avvertito il presidente russo durante un incontro con il governo trasmesso in televisione.

Per molto tempo, sin dall'inizio della guerra, molti osservatori internazionali avevano previsto grosse difficoltà economiche per la Russia a causa delle sanzioni imposte dall'Europa; qualcuno si era spinto fino a "pronosticare" un default in tempi brevi per l'economia russa. In realtà, però, questo non è accaduto e in più circostanze Putin aveva esaltato la capacità della Russia di reagire alle sanzioni inflitte. Ma per la prima volta, parlando in TV, davanti al suo popolo, Putin ha ammesso che "nel medio termine" le ripercussioni delle sanzioni avranno un impatto "sull'economia russa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Putin ammette: "Le sanzioni possono avere un effetto negativo sull'economia"

Today è in caricamento