rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
nuovi sviluppi / Ucraina

Per Putin tutto procede come pianificato in Ucraina

Secondo il leader russo, tutto si sta sviluppando nell'ambito del piano del ministero della Difesa e dello Stato Maggiore. Il presidente russo ha anche precisato che tra gli obiettivi c'è la "protezione delle persone oggetto di bullismo e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni"

Dopo mesi di stallo e di sconfitte sul campo, la Russia torna a rivendicare i successi di quella che il presidente Vladimir Putin definisce "operazione militare" in Ucraina. Con le truppe russe vicine all’occupazione completa di Soledar, un piccolo centro abitato nell’oriente dell’Ucraina dove da giorni i combattimenti tra le esercito russo e ucraino sono molto intensi, e con il cambio ai vertici militari, per il leader del Cremlino la "dinamica dell'operazione speciale" in Ucraina è "positiva".

Ucraina, le immagini satellitari di Soledar rasa al suolo

Secondo Putin, tutto si sta sviluppando nell'ambito del piano del ministero della Difesa e dello Stato Maggiore. Il presidente russo ha anche precisato che tra gli obiettivi c'è la "protezione delle persone oggetto di bullismo e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".

Chiaro riferimento a quello che è per Putin il progetto finale della guerra in Ucraina: la liberazione del Donbass e la creazione di condizioni che garantiscano la sicurezza della stessa Russia. Anche il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, citato dalla Tass, vanta sviluppi positivi ottenuti sul campo di battaglia. I distaccamenti d'assalto delle truppe russe, in collaborazione con le unità delle truppe aviotrasportate, avrebbero continuato a "registrare successi" in direzione della periferia settentrionale della città di Bakhmut. 

Il condominio bombardato di Dnipro

Le affermazioni del presidente russo, rilasciate in un'intervista tv russa oggi 15 gennaio, arrivano all'indomani dei raid russi su diverse città ucraine. La Russia ha utilizzato cinque bombardieri supersonici a lungo raggio Tupolev Tu-22?3 per lanciare cinque missili Kh-22 contro l'Ucraina ieri, uno dei quali ha colpito il condominio nella città di Dnipro, uccidendo almeno 30 persone e ferendone 75 , tra cui 13 bambini, mentre 39 persone sono state messe in salvo illese. Il numero delle persone ancora sotto le macerie è di 43. 

Il condominio distrutto da un raid russo a Dnipro

La ricerca dei dispersi non si ferma però. Gli smartphone sono ora lo strumento di salvezza per i civili intrappolati sotto le macerie del condominio di Dnipro. Secondo quanto riferito dai media ucraini rilanciati da Al Jazeera, i residenti intrappolati stavano segnalando la loro posizione sotto i detriti con le torce dei loro telefoni. E "continuano a inviare sms", ha detto Mikhailo Lysenko, vicesindaco di Dnipro in un video sui social media. "Ogni tanto interrompiamo il nostro lavoro per mantenere il silenzio e sentiamo la gente gridare da sotto le macerie". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Putin tutto procede come pianificato in Ucraina

Today è in caricamento