Giovedì, 29 Luglio 2021
stupri / Regno Unito

Il caso della ragazza arrestata a Londra dopo aver denunciato uno stupro

Era entrata in un commissariato per raccontare il suo calvario, è stata fermata per immigrazione clandestina

Immagine d'archivio

Una ragazza di circa vent’anni, incinta di cinque mesi, è stata arrestata a Londra con l’accusa di essere entrata illegalmente nel Regno Unito. La vicenda sta creando un certo scalpore oltremanica dal momento che la giovane si era recata dalla polizia per denunciare una serie di stupri subiti alcuni mesi prima in Germania.

Secondo quanto riferito da Politics.co.uk, il sito che per primo ha riportato la notizia, lo scorso marzo la ragazza avrebbe varcato la soglia di un commissariato di polizia nella zona est di Londra, raccontando di essere stata rapita e violentata ripetutamente tra il settembre 2016 e il marzo 2017 mentre si trovava sul suolo tedesco. Non è ancora ben chiaro quale sia stato il calvario vissuto dalla giovane, che comunque, dopo la denuncia, è stata accompagnata in un centro per le vittime di abusi sessuali. Poco dopo però è stata arrestata per immigrazione clandestina. Secondo quanto scrive il Guardian citando un portavoce della polizia, sarebbe stata la stessa ragazza a confessare agli agenti di essere entrata illegalmente nel Regno Unito.

L’episodio ha suscitato più di qualche polemica: "È assurdo e scioccante sapere che una vittima di stupro anziché ricevere le cure e il sostegno di cui avrebbe bisogno viene trattata come una criminale", ha commentato Fizza Qureshi, direttrice della rete per i diritti dei migranti. Secondo  Qureshi  "dovrebbero esserci vie di segnalazione ‘sicure’ per tutte le vittime, indipendentemente dal loro status di immigrati". 

Anche una portavoce del King's College Hospital, fondazione che gestisce i centri per le vittime di abusi, ha stigmatizzato l'episodio: "Fornire ai pazienti cure adeguate in un ambiente sicuro è la nostra priorità assoluta. Abbiamo formalmente sollevato preoccupazioni nei confronti della polizia in merito all'opportunità di una simile azione". 

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha invece difeso l'operato della polizia sostendendo che se ci sono gli estremi per mettere in discussione lo status di immigrati delle vittime, queste vanno segnalate al ministero dell’Interno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso della ragazza arrestata a Londra dopo aver denunciato uno stupro

Today è in caricamento