Giovedì, 3 Dicembre 2020
Esteri / Svizzera

La ragazza positiva al coronavirus che va a due eventi: maxi multa e 280 persone in quarantena

Il caso in Svizzera. La donna dovrà pagare 1500 franchi (circa 1400 euro)

Foto archivio Ansa

Aveva violato l'isolamento domiciliare impostole dalle autorità per aver contratto il coronavirus a fine giugno: per questo una ragazza di ventuno anni è stata condannata al pagamento di una multa di 1500 franchi, circa 1400 euro, più le spese processuali. È successo a Grenchen, comune svizzero del Canton Soletta. Secondo quanto riporta Ticinonline, la ragazza era risultata positiva al virus il 22 giugno scorso e solo cinque giorni dopo aveva partecipato a due eventi in città senza rispettare l'isolamento.

La ragazza positiva al coronavirus che va a due eventi: finisce male

In totale 280 persone hanno dovuto sottoporsi a titolo precauzionale alla quarantena, perché potenzialmente entrate in contatto con la giovane. Una poi era risultata positiva. In Svizzera chi vìola intenzionalmente le disposizioni anti contagio sulla quarantena e l'isolamento domiciliare rischia una multa fino a diecimila franchi.

L'avvocato della ragazza ha detto che la sua cliente pensava che il suo isolamento fosse terminato il 27 giugno, ma a quanto pare non le era ancora arrivata una conferma scritta da parte del team svizzero che si occupa del tracciamento dei contatti. Ecco perché oggi il tribunale l'ha condannata al pagamento della maxi multa. Ora, probabilmente, la ragazza farà ricorso.

Festeggiano il compleanno in casa, i vicini li segnalano: arriva la polizia e finisce malissimo 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ragazza positiva al coronavirus che va a due eventi: maxi multa e 280 persone in quarantena

Today è in caricamento