rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Mondo Australia

Ragazza di 17 anni uccisa da uno squalo sotto gli occhi dei genitori

Orrore su una popolare spiaggia australiana dove una ragazza di 17 anni, Laeticia Brown, è morta in seguito alle gravi ferite riportate dopo l'attacco di uno squalo

Una ragazza di 17 anni è stata attaccata e uccisa ieri da uno squalo, davanti ai genitori impotenti, mentre faceva surf nel sud-ovest dell’Australia. La giovane - Laeticia Brown - si trovava a Wylie Bay, vicino alla città di Esperance, nello stato dell’Australia occidentale, quando è stata attaccata da uno squalo che le ha staccato una gamba con un morso.

La madre e due sorelle più giovani hanno assistito all’attacco dalla spiaggia, mentre il padre era in acqua, non lontano. “Il papà ha sentito la figlia urlare prima che fosse trascinata sott’acqua dallo squalo”, ha riferito il giornale West Australian. “Quando è riemersa, il padre è andato verso di lei e l’ha condotta in spiaggia con l’aiuto di un adolescente”. Purtroppo non c'era più nulla da fare per la giovane.

A seguito del tragico episodio, le autorità di Wylie Bay hanno decretato la chiusura della spiaggia. Nell’ottobre del 2014, nello stesso posto, un surfista di 23 anni era stato aggredito e ferito gravemente da due grandi squali bianchi perdendo il braccio sinistro e la mano destra.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza di 17 anni uccisa da uno squalo sotto gli occhi dei genitori

Today è in caricamento