Mercoledì, 12 Maggio 2021
INDIA / India

"Non sono pronta": 17enne rifiuta il matrimonio, lui la stupra e le dà fuoco

Nuovo orrore in India: dopo l'adolescente data alle fiamme venerdì scorso, un episodio analogo è stato segnalato nello stato orientale del Jharkhand. La giovane ha riportato ustioni sul 95% del corpo

Immagine d'archivio

Una nuova spaventosa notizia di cronaca scuote l'India. Dopo il caso della 16enne violentata dal branco e poi bruciata viva davanti a i genitori di cui abbiamo parlato venerdì scorso, un’altra violenza agghiacciante si è consumata ai danni di una 17enne nello stato orientale del Jharkhand. La giovane, riferisce Adnkronos, è stata violentata e data alla fiamme. Dopo l’aggressione è stata trasportata in ospedale dove è ricoverata in condizioni critiche: ha subito ustioni sul 95% del corpo, secondo quanto riferito dalle autorità a Ravi Prakash della BBC Hindi.

La polizia ha fatto sapere che un uomo del posto è stato arrestato, aggiungendo che l'aggressione è avvenuta venerdì nella casa di un parente in un villaggio nel distretto di Pakur.

India, 17enne stuprata e data alle fiamme: cosa sappiamo finora

Alla base dell’aggressione ci sarebbe un rifiuto della donna, che non avrebbe acconsentito alle avances del suo aguzzino. "L'imputato ci ha detto che voleva sposare la vittima ma lei non era pronta", ha detto un agente di polizia.  L'uomo ha aspettato che la ragazza fosse sola in casa, poi è entrato e l'ha violentata prima di darle fuoco. A chiamare i soccorsi sono stati i vicini sentendo le urla della ragazza.

Violentata e picchiata tutta la notte: choc in Brianza

Violentata e bruciata viva, secondo caso in pochi giorni

Come accennato sopra, si tratta del secondo episodio del genere  ad essere segnalato in Jharkhand in pochi giorni, dopo che un'altra adolescente, di 16 anni, è stata stuprata e bruciata viva nel villaggio di Raja Kendua.

La giovane è morta domenica per le gravi ferite riportate. Secondo quanto ricostruito dai media locali, quattro giovani avrebbero sequestrato e abusato sessualmente della ragazza, per poi essere condannati dal consiglio del villaggio a pagare una multa pari a 625 euro. Proprio la sanzione pecuniaria avrebbe fatto scattare l'ira del branco, che si è recato all'abitazione della vittima, per malmenare i genitori e bruciare viva la 16enne. La polizia non ha indicato se i due casi siano collegati.

Ragazza lettone stuprata e uccisa: trovata morta in un bosco

Non è tutto. Si perché nelle ultime ore - come riferisce Il Giornale - è emerso un nuovo caso di cronaca che questa volta ha come vittima una turista occidentale, la 33enne lettone Liga Skromane, il cui corpo è stato trovato appeso a testa in giù in una foresta dell'India, nello stato indiano del Kerala. La ragazza era in India per curare una depressione: secondo quanto ricostruito finora sarebbe stata adescata da due uomini, che l'hanno poi stuprata e uccisa. Il cadavere è stato ritrovato in stato di putrefazione. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non sono pronta": 17enne rifiuta il matrimonio, lui la stupra e le dà fuoco

Today è in caricamento