rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Mondo Nigeria

Nigeria, sono 110 le ragazze rapite da Boko Haram

Dopo giorni di silenzio, il governo nigeriano ha rivelato quante studentesse sono state sequestrate dal gruppo jihadista

Dopo una settimana di silenzio, il governo nigeriano ha dato le prime conferme: sono 110 le ragazze rapite da alcuni membri del gruppo jihadista Boko Haram, lunedì scorso dalla scuola di Dapchi, nel Nord-Est della Nigeria.

“Il governo federale può confermare che 110 studentesse della scuola pubblica di Dapchi, nello Stato di Yobe, non sono state ritrovate dopo che gli assalitori, sospettati di far parte di una fazione del gruppo Boko Haram, hanno attaccato la loro scuola lunedì 19 febbraio”, ha detto il ministero dell’Informazione nigeriano in un comunicato, in cui si precisa che il numero è stato stabilito sulle base dei dati forniti dal ministero locale dell’Istruzione e dal preside della scuola, che conta 906 studenti. Da parte loro, i genitori avevano riferito giovedì scorso di 105 ragazze di cui non si hanno più notizie. 

Venerdì il presidente Muhammadu Buhari ha definito l’attacco alla scuola un “disastro nazionale”, annunciato l’invio di maggiori forze per la ricerca delle studentesse. “Siamo spiacenti per quanto accaduto – ha scritto su Twitter – condividiamo la vostra pena. Vi assicuro che le nostre forze armate ritroveranno e riporteranno a casa, sane e salve, tutte le ragazze scomparse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nigeria, sono 110 le ragazze rapite da Boko Haram

Today è in caricamento