rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Mondo Argentina

Tre ragazze in topless cacciate dalla spiaggia da venti poliziotti: "Colpa degli italiani"

Il caso in Argentina fa scoppiare la polemica. "Sulle questioni di costume sembra prevalere la cultura italiana...", scrive El Pais

Tre donne in topless si sono rifiutate di indossare la parte superiore del costume, dopo i richiami di alcuni bagnanti. Tanto è bastato per richiamare in spiaggia una ventina di poliziotti. Tutta la scena è stata filmata da un bagnante sulla spiaggia di Necochea (nella provincia di Buenos Aires, in Argentina). Ad avvertire la polizia un gruppo di turisti che si sono sentiti “offesi dall’esibizionismo” delle tre donne.

Le tre donne hanno tenuto testa alle richieste degli agenti sostenendo di avere gli stessi diritti degli uomini e di voler essere libere di andare in topless in spiaggia. L’episodio ha spinto alcune donne ad organizzare una marcia di protesta per il prossimo 7 febbraio per rivendicare il diritto di restare in topless sulle spiagge argentine.

"Il trio stava commettendo una violazione - ha detto il sindaco di Necochea, Facundo Lopez - ma quello che è successo dopo non può essere giustificato. La legge è obsoleta, sono pronto a modernizzarla. Basta guardare i commenti apparsi in rete per capire quanto ancora sia lunga la strada da percorrere in Argentina”. 

Il quotidiano El Pais scrive: "Una delle principali discussioni in Argentina si basa sul capire quale cultura pesa di più, se quella spagnola o quella italiana. Sulle questioni di costume, soprattutto per quanto riguarda i vincoli cui dovrebbero attenersi le donne, pare che quella italiana conti di più".

"ABBIAMO LE TETTE COME TUTTE": GUARDA IL VIDEO

topless video-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre ragazze in topless cacciate dalla spiaggia da venti poliziotti: "Colpa degli italiani"

Today è in caricamento