Giovedì, 21 Ottobre 2021
Mondo Regno Unito

Si uccide a 20 anni perchè non trova lavoro. La famiglia: "Era demoralizzato"

Il giovane aveva fatto molti lavori ma nessuno che gli dava un'autonomia economica

Martin Hadfield era un ragazzo di vent'anni, londinese, che si è ammazzato perchè non riusciva a trovare un lavoro. Troppo orgoglioso per chiedere un sussidio, ha preferito farla finita. Lo stress della disoccupazione era troppa per lui che voleva vivere in maniera autonoma, contando solo sulle sue forze.

Il giovane aveva fatto richiesta per oltre quaranta posti di lavoro, mandando il proprio curriculum ma le risposte sono state tutte negative e anche scortesi. La famiglia è sconvolta: "Era un ragazzo laborioso e volenteroso- hanno dichiarato ai media locali- era solo troppo orgoglioso per chiedere aiuto". Il giovane si è impiccato e il suo corpo è stato trovato proprio dai parenti. "Era completamente demoralizzato e non ha sopportato la vergogna"- hanno continuato i genitori.

Nella sua breve vita aveva fatto tantissimi lavori e non si era mai tirato indietro. Dopo la scuola aveva iniziato a fare il cameriere e poi il giardiniere ma non riusciva ad avere un'autonomia economica. La mamma  del ragazzo ha raccontato che il giorno del suicidio gli aveva prestato dei soldi per il bus, un gesto che è pesato molto sulla psicologia fragile del giovane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si uccide a 20 anni perchè non trova lavoro. La famiglia: "Era demoralizzato"

Today è in caricamento