rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
FRANCIA / Francia

Marine Le Pen piace sempre di più ai francesi: record di popolarità

Nella Francia del 2013 operai e impiegati non votano più a sinistra. Il 32 per cento dei francesi si identifica con le idee principali del FN. Un record di popolarità davvero inaspettato

Ai francesi la destra di Marine Le Pen piace sempre di più. Noto per la sua linea dura su temi come l'immigrazione e l'Europa unita, il Front National, partito di estrema destra, è spesso stato relegato ai margini del dibattito politico in Francia. Ma sembra che i tempi staino cambiando per il FN. Uno studio pubblicato mercoledì ha dimostrato che almeno un terzo dei francesi è d'accordo con la linea del partito.

Il sondaggio, condotto annualmente dal centro di sondaggi transalpino TNS Sofres, ha rilevato come il 32 per cento dei francesi simpatizzi o addirittura si identifichi con le idee principali del FN. Un record di popolarità davvero inaspettato per il partito. Dieci mesi fa primo turno delle elezioni presidenziali l'estrema destra di Marine Le Pen raggranellò 6,4 milioni di voti (un milione in più rispetto al miglior totale mai realizzato dal padre), ovvero il 17,9 per cento dei voti, ma otto mesi fa nelle elezioni politiche riuscì a far entrare in Parlamento solo due deputati, un risultato che venne catalogato come "deludente".

Nel 2011 il fondatore del Front National Jean-Marie Le Pen si è dimesso da capo del partito, aprendo la strada per la figlia, Marine, che ha preso le redini del partito. Marine Le Pen è riuscita in un lasso di tempo brevissimo ad ammorbidire l'immagine del FN, riuscendo a conquistare le simpatie di tutti gli elettori delusi dall'UMP, il principale partito di centrodestra.

"Ciò che sorprende è che non vi è stato alcun calo dopo le elezioni," dice Emmanuel Rivière, direttore di TNS Sofres. In passato la popolarità del FN era calata dopo le elezioni presidenziali, sia nel 1995 sia nel 2002. Un altro dato molto interessante: il numero di persone che percepiscono il Front come "un pericolo per la democrazia" è sceso sotto la soglia del 50 per cento per la prima volta: è il 47 per cento. Nella seconda metà degli anni Novanta, il 70% degli intervistati considerava il Front una minaccia per la Repubblica francese.

Nella Francia del 2013 operai e impiegati non votano più a sinistra. Le idee del Front attecchiscono soprattutto infatti fra i primi (42%) e fra i secondi (32%), specialmente nelle zone rurali (41%), mentre i francesi laureati (79%) non approvano le proposte dell'estrema destra. Fonte: France24

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marine Le Pen piace sempre di più ai francesi: record di popolarità

Today è in caricamento