rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
SVIZZERA / Svizzera

Bocciato il reddito di cittadinanza, gli svizzeri dicono "no" a 2260 euro al mese

Secondo le prime proiezioni il quesito che propone "un reddito di base incondizionato" è stato respinto dal 78% dei votanti

Gli elettori svizzeri hanno bocciato il reddito di cittadinanza. Secondo le prime proiezioni di gfs.bern per la radiotelevisione elvetica SRG SSR., il quesito che propone "un reddito di base incondizionato" (RBI) è stato respinto dal 78% dei votanti.

Il dato ha un margine di errore di tre punti percentuali e profila dunque una sonora sconfitta per la rivoluzione proposta di introdurre un reddito di cittadinanza per garantire una vita dignitosa a tutti, compresi quanti non lavorano, per scelta o per necessità.

La cifra ipotizzata dal comitato promotore, un gruppo di cittadini indipedenti, era di 2.500 franchi svizzeri, ovvero 2.260 euro. Per i minori, 'solo' 625 euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciato il reddito di cittadinanza, gli svizzeri dicono "no" a 2260 euro al mese

Today è in caricamento