rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024

Referendum Catalogna, la violenza della Guardia Civil contro i votanti

E' caso in Catalogna, dove la Guardia Civil ha iniziato a utilizzare la violenza contro le persone che volevano esprimere il loro voto nel referendum per l'indipendenza dalla Spagna. Sono decine e decine i video condivisi in Rete dagli utenti, che mostrano i metodi tutt'altro che gentili degli agenti, che hanno anche criticato la passività dei Mossos.

Referendum Catalogna, scontri con la polizia

Botte, spintoni, capelli tirati e proiettili di gomma: sono soltanto alcune delle 'tecniche' dissuasive della polizia spagnola, con gli scontri nei seggi che continuano. Al momento il bilancio parla di una quarantina di feriti,  di cui tre sarebbero in gravi condizioni.

 “Dai tempi del franchismo non si vedeva una repressione, una violenzsa di Stato come quella esercitata oggi” contro gli indipendentisti, ha commentato il portavoce del governo regionale Jordi Turull, spiegando che nonostante l’intervento della polizia, il 73% dei seggi è rimasto aperto e sta funzionando regolarmente. Intanto, il presidente del governo catalano Carles Puigdemont ha votato a Cornellà de Terri, a Girona, in un seggio diverso da quello inizialmente previsto.

Video popolari

Referendum Catalogna, la violenza della Guardia Civil contro i votanti

Today è in caricamento