Domenica, 25 Luglio 2021
Mondo

Via al registro per schedare i passeggeri aerei: "Lotta al terrorismo batte privacy"

I dati dei passeggeri dei voli provenienti da Paesi terzi verso lʼUnione Europea e viceversa resteranno a disposizione di polizia e servizi segreti per 5 anni

Il parlamento europeo ha dato l'ok all'uso del codice di prenotazione dei voli in ottica antiterrorismo. Le compagnie aeree saranno obbligate a comunicare alle autorità i dati dei passeggeri per i voli provenienti da Paesi terzi verso l?Unione Europea e viceversa. La decisione è stata presa a larga maggioranza, con 461 sì, 179 no, 9 astenuti. Con la nuova direttiva i dati del codice di prenotazione e il registro dei passeggeri aerei (PNR) verranno usati ai fini di prevenzione, accertamento, indagine e azione penale nei confronti dei reati di terrorismo. 

Il PNR si basa sulla raccolta di informazioni sui passeggeri indicate al momento della prenotazione, tutte informazioni che d'ora in poi le compagnie di volo dovranno trasmettere alle autorità nazionali responsabili della condivisione dei dati con i 27 Paesi che partecipano al sistema (tranne la Danimarca). I dati dei passeggeri degli aerei resteranno a disposizione di polizia e servizi segreti per 5 anni.

A proposito dei possibili rischi per la privacy dei cittadini, le massime autorità europee lanciano messaggi tranquillizzanti. "I voti di oggi della Plenaria di Strasburgo - dice il presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz - rappresentano passi fondamentali per i cittadini europei, per la loro sicurezza e la tutela della loro privacy. La sicurezza dei cittadini europei non dovrebbe mai essere garantita a scapito dei loro diritti e delle libertà. Il Parlamento europeo ha lottato duramente per difendere questo compromesso che meglio riflette tale principio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via al registro per schedare i passeggeri aerei: "Lotta al terrorismo batte privacy"

Today è in caricamento