rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Come va all'estero

In Regno Unito record assoluto di casi: oltre 78mila. Omicron raddoppia ogni 2 giorni

L'agenzia per la sicurezza sanitaria ha definito la nuova variante la "minaccia più significativa" dall'inizio della pandemia

Record di casi nel Regno Unito: sono addirittura 78.610 i contagi registrati nelle ultime 24 ore, circa 10mila in più rispetto al picco segnalato lo scorso 8 gennaio quando erano state rilevate 68.053 nuove infezioni. Secondo l'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA), mercoledì sono stati accertati altri 4.671 casi riconducibili ad Omicron per un totale di 10.017 da quando è emersa la nuova variante. 

Proprio oggi Jenny Harries, a capo dell'UKHSA, ha spiegato che Omicron è "probabilmente la minaccia più significativa" dall'inizio della pandemia e che nella maggior parte delle regioni del Regno Unito il tempo di raddoppio del virus è ora "meno di due giorni" con un tasso di crescita particolarmente elevato nelle zone di Londra e Manchester. 

"I numeri che vedremo nei prossimi giorni saranno piuttosto sbalorditivi" rispetto "al tasso di crescita che abbiamo visto per le varianti precedenti" ha affermato Harries. Nel Regno Unito si è impennata anche la domanda di test rapidi: solo tra le 6 e le 8 di mercoledì ne sono stati richiesti circa 200mila, ma le autorità stanno assistendo anche ad una domanda "senza precedenti" dei test molecolari. 

Regno Unito casi-2

"Un terzo dei londinesi non sono vaccinati"

Il virus corre velocissimo a Londra dove secondo il "Times" un terzo degli abitanti non sono vaccinati, una percentuale tre volte superiore a quella del resto del Paese. Le 14 aree con il più basso tasso di vaccinazione in tutto il Regno Unito, sottolinea il quotidiano, coincidono tutte con quartieri di Londra. Su tutte spicca Westminster, il 'burough' più centrale della città, dove 4 persone su 10 non hanno ricevuto nemmeno una dose del vaccino anti Covid.

L'allarme si aggiunge a quello lanciato dalla UK Health Security Agency, i cui dati rilevano che la variante Omicron è ormai quella dominante a Londra. Come ha spiegato il professor Tim Spector a microfoni di Bbc Radio 4, "se guardiamo ai dati regionali, vediamo che Londra accelera più di quanto abbiamo finora mai visto a partire dalla prima ondata. E questo significa che Omicron è già la variante predominante e lo sarà al 100% molto presto". Il governo ha dato un nuovo impulso questa settimana alla campagna per la terza dose, nel tentativo di arginare la nuova ondata di contagi, che raddoppiano ogni due-tre giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Regno Unito record assoluto di casi: oltre 78mila. Omicron raddoppia ogni 2 giorni

Today è in caricamento