Mercoledì, 22 Settembre 2021
DAL MONDO / Regno Unito

Regno Dis-Unito: testa a testa nel referendum per l'indipendenza della Scozia

Nell'ultimo sondaggio gli indipendentisti guadagnano tre punti e gli "unionisti" ne perdono quattro. Si voterà il 18 settembre

I sostenitori dell'indipendenza scozzese otterrebbero il 47% dei voti nel referendum del 18 settembre, contro un 53% dei favorevoli alla permanenza nel Regno Unito: è quanto risulta da un sondaggio della YouGov pubblicato dal quotidiano britannico The Scottish Daily Mail Times.

Gli indipendentisti guadagnano tre punti rispetto alle ultime rilevazioni risalenti al mese scorso, mentre i favorevoli al mantenimento dell'unione perdono quattro punti percentuali; la rilevazione non tiene però conto del voto degli indecisi.

Lo scarto fra favorevoli e contrari si è dunque fortemente ridotto a pochi giorni dalla consultazione, per effetto soprattutto dell'ultimo dibattito televisivo fra le due parti, dominato dal First minister scozzese e leader indipendentista Alex Salmond.

Il quesito referendario, negoziato nel 2012 con il governo di Londra, è: "La Scozia deve essere un Paese indipendente?". Se dovesse vincere il "sì", l'indipendenza dovrebbe essere proclamata nel marzo del 2016: successivamente, in un arco di due mesi, verrebbero organizzate delle elezioni politiche per eleggere un'Assemblea Costituente.

Da notare che da un punto di vista culturale e politico cambierebbe relativamente poco: in base all'Act of Union del 1707 la Scozia ha sempre conservato i propri sistemi giuridici e di istruzione, nonché la religione presbiteriana; inoltre, come accade per altri Paesi del Commonwealth, il monarca britannico rimarrebbe comunque Capo dello Stato (e della Chiesa di Scozia). Non è invece chiaro quale sarebbe lo status scozzese all'interno dell'Unione Europea, i cui Trattati non contemplano la possibilità di una secessione in seno ai Paesi membri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regno Dis-Unito: testa a testa nel referendum per l'indipendenza della Scozia

Today è in caricamento