rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
LIBIA / Libia

Libia, la nuova rete ferroviaria la pagano Cina e Russia

Tripoli negli scorsi giorni ha deciso di dare un'accelerata decisiva al progetto di 3170 chilometri di strade ferrate in varie regioni della Libia

Per costruire un futuro di sviluppo la Libia deve fare i conti con nuove infrastrutture da costruire al più presto. I lavori per la nuova rete ferroviaria nel Paese sono in stand-by dall'inizio della rivoluzione che ha portato alla caduta di Gheddafi. Tripoli negli scorsi giorni ha deciso di dare un'accelerata decisiva al progetto di 3170 chilometri di strade ferrate in varie regioni della Libia. I fondi arriveranno da Russia e Cina, che non si lasciano scappare l'occasione di investire nel continente africano.

Omar Hmaidan, portavoce del Congresso Nazionale generale della Libia, ha chiesto al Comitato Comunicazioni e Trasporti di nominare un presidente e un suo vice a capo dell’intero progetto di ammodernamento della rete ferroviaria.

Il costo del progetto complessivamente è di 12 miliardi di dollari. Ferrovie Russe (Rzhd) ha preso in carico il progetto della rete ferroviaria che collegherà Bengasi e Sirte, mentre la società cinese China Railway Construction Corporation (Crcc) nel 2008 aveva già sottoscritto un contratto per la costruzione di 352 km della ferrovia costiera lungo la tratta Khoms-Sirte, per 172 km tra la capitale Tripoli e Ras Ejder, città al confine con la Tunisia, e altri 800 km tra Misurata e Wadi Shatti, un’area ricca di giacimenti minerari.

L'incertezza politica nel Paese ha frenato la Cina dal fare precise dichiarazioni sui tempi dei lavori. Più decisa a iniziare in fretta i lavori è invece Ferrovie Russe, che sta già trattando con il Governo per organizzare nei dettagli i nuovi programmi ferroviari in Libia.

La costruzione delle ferrovie nelle colonie italiane in Africa, in Eritrea, in Libia e in Somalia non ebbe un grande sviluppo se paragonato a quello promosso da altri stati europei nello stesso continente.  Le ferrovie libiche, a differenza di quelle delle altre colonie, vennero incluse nella rete delle Ferrovie dello Stato. Le poche tratte ferroviarie della Libia vennero chiuse definitivamente entro il 1965. Fonte: Atlas

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libia, la nuova rete ferroviaria la pagano Cina e Russia

Today è in caricamento