rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
GRECIA / Grecia

Approvata la riforma del pubblico impiego, e la Grecia torna in piazza

Durante il dibattito in Parlamento, migliaia di docenti, agenti della polizia municipale e altri dipendenti pubblici hanno continuato a manifestare ad Atene

Il Parlamento greco ha approvato il progetto di legge di riforma del settore del pubblico impiego, chiesta dai creditori internazionali per sbloccare la nuova tranche di aiuti da 6,8 miliardi di euro, che porterà al taglio di migliaia di posti di lavoro. Dopo giorni di proteste, la legge è stata approvata con 153 voti favorevoli su 300 deputati.

Nel dettaglio il controverso disegno di legge prevede lo spostamento ad altre funzioni, il licenziamento o la cassa integrazione di circa 25 mila dipendenti statali la fine dell'anno.

Durante il dibattito in Parlamento, migliaia di docenti, agenti della polizia municipale e altri dipendenti pubblici hanno continuato a manifestare ad Atene.

DIVIETO DI MANIFESTAZIONI: NESSUNO PUO' RIUNIRSI IN STRADA IN PIU' DI TRE PERSONE

GLI SCIOPERI CONTRO LA RIFORMA

LA CRISI GRECA NON VA IN VACANZA

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata la riforma del pubblico impiego, e la Grecia torna in piazza

Today è in caricamento