Sabato, 18 Settembre 2021
Politica / Grecia

Elezioni in Grecia, è il trionfo di Tsipras: "Addio Troika"

Il partito di sinistra Syriza è al 36,3%, a due seggi dalla maggioranza assoluta. Serve un'alleanza per formare il governo. A rischio i rapporti con la Ue: "Il popolo vince sull'austerità"

Alexis Tsipras celebra la vittoria (Infophoto)

ROMA - Il primo dato: Alexis Tsipras ha stravinto le elezioni in Grecia. Il secondo: il suo partito, Syriza, non ha ottenuto la maggioranza assoluta per formare il governo (151 seggi necessari). Secondo i dati diffusi dal ministero degli Interni ellenico, la formazione di sinistra ha conquistato il 36,34% (149 seggi) spaventando Unione europea e mercati (l'euro è crollato su dollaro e yen). La sua vittoria non avrà ripercussioni solo su Atene, ma anche sulle politiche economiche dell'Ue. 

E' un risultato eccezionale per Tsipras, ma non abbastanza per dare vita a un governo senza alleati. I dati reali assegnano alla coalizione di sinistra circa il 36,3%, contro il 27,8% di Nuova Democrazia di Antonis Samaras, secondo partito. Syriza ottiene 149 seggi su 300, due meno della maggioranza assoluta. A seguire, i neonazisti di Alba Dorata si affermano come terzo partito, con poco più del 6%, mentre To Potami (centrosinistra), Kke (comunisti) e Pasok (socialisti), Anel (indipendenti) sono tutti tra il 4 e il 6%: avranno tra i 13 e i 17 seggi a testa. Tutti gli altri partiti non superano il 3%.

L'ALLEATO DI DESTRA - Tsipras diventa il premier greco più giovane degli ultimi 150 anni. Sulla questione dell'alleato di governo, è vicino l'accordo con gli Indipendenti di Anel, il movimento di destra greco contrario all'austerity, che già ha collaborato con Syriza per far saltare l'elezione del presidente della Repubblica."Il partito Greci Indipendenti sosterrà il governo che sarà formato dal presidente incaricato Tsipras. Da questo momento il Paese ha un nuovo governo". Così Panos Kammenos, leader del partito Greci Indipendenti (Anel, di destra), ha dato l'annuncio dell'accordo raggiunto dopo l'incontro di un'ora avuto con il leader di Syriza uscito vincitore dalle elezioni di domenica.

LE REAZIONI INTERNAZIONALI - Dopo la vittoria, Alexis Tsipras ha tenuto un comizio ad Atene per ringraziare gli elettori e ha ribadito la sua opposizione alle politiche di austerità economica. “Il popolo greco ci ha dato un mandato molto chiaro, la Grecia lascia l’austerità”, ha detto Tsipras. Ha aggiunto: “Il popolo greco ha messo la troika nel passato, il popolo greco ci dà il mandato per un rinascimento nazionale”. In Europa diversi movimenti di sinistra, soprattutto i più critici verso l’austerità, hanno festeggiato il risultato. Tra questi il partito spagnolo Podemos e il Green party britannico. La vittoria di Syriza è stata accolta in modo tiepido in Germania. La Cdu, il partito della cancelliera Angela Merkel, ha chiesto alla Grecia di rispettare il programma di austerità. Altri governi, come quello belga, si sono detti pronti a trattare da subito con Syriza sulla rinegoziazione del piano di austerità.

L'INCARICO DI GOVERNO - Tsipras incontrerà già oggi il presidente della repubblica Karolos Papoulias, che dovrebbe conferirgli l’incarico di formare il nuovo governo. Prima del colloquio con il capo dello stato, previsto per le 10.30, Tsipras vedrà il capo del partito Greci indipendenti, considerato il più probabile partner di Syriza per il nuovo esecutivo. Se l’accordo verrà confermato oggi, l’esecutivo Tsipars potrebbe essere varato in tempi brevissimi, con il giuramento entro il 28 gennaio.

IL DISCORSO INTEGRALE - In serata, con la vittoria in tasca, il leader di Syriza ha ringraziato gli elettori in un comizio nella piazza dell’università, ad Atene. Ecco il suo discorso integrale:

Cittadini di Atene oggi il popolo greco ha fatto la storia. Il popolo greco ci ha dato un mandato molto chiaro, la Grecia lascia l’austerità, lascia dietro di sé anni di oppressione, la Grecia va avanti con la speranza verso un Europa che sta cambiando. Noi abbiamo fatto un passo avanti per incontrare tutti gli altri popoli dell’Europa. Da domani cominciamo un compito molto difficile. Chiudere con il circolo vizioso dell’austerità, annullare il memorandum dell’austerità. Il popolo greco ha messo la troika nel passato, il popolo greco ci dà il mandato per un rinascimento nazionale. Creeremo un governo per tutti e tutte, daremo fiducia a ogni greco e a ogni greca, lotteremo tutti insieme per ricostruire la nostra patria con onestà e amicizia. Non ci sono vincitori e vinti, è finita la Grecia degli oligarchi. Se ha vinto qualcuno ha vinto la Grecia del lavoro, della conoscenza, della creatività, che chiede tempo e spazio per un futuro dignitoso. Voglio ringraziare di cuore tutti voi. Ma anche le migliaia di persone che sono venute da tutta Europa per dimostrare la solidarietà dell’Europa. La nostra lotta è quella di ogni popolo che combatte contro l’austerità. Il governo greco è pronto a collaborare per una vera nuova soluzione, per far uscire la Grecia dal circolo vizioso, per far ritornare la Grecia e l’Europa alla stabilità. Il nuovo governo non darà ragione a nessuna Cassandra, non accetteremo di inchinarci davanti a nessuna costrizione. Combatteremo per la democrazia a livello sociale e a livello amministrativo. Ci riprenderemo la speranza, il sorriso, la nostra dignità, vi voglio ringraziare di cuore a tutti voi che avete lottato con ottimismo, prendendo la speranza tra le mani. In questo momento storico in cui tutti ci guardano: vogliamo rassicurarvi sulla fatto che lotteremo tutti insieme per far restare il sole della democrazia e della dignità sopra la Grecia, insieme ce la faremo. Oggi festeggiamo, questo popolo ha bisogno di festeggiare. Forza e lottiamo insieme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni in Grecia, è il trionfo di Tsipras: "Addio Troika"

Today è in caricamento