Martedì, 2 Marzo 2021
Torino

Roberto e Claudia, marito e moglie uccisi all'uscita dal ristorante

Roberto Gaiottino, imprenditore edile piemontese, e la moglie Claudia Patricia Zabala Dominguez uccisi in Colombia

(Foto Facebook Claudia Patricia Zabala Dominguez)

E' stata una vera e propria esecuzione. Roberto Gaiottino, 44enne noto imprenditore edile di Barbania (Torino), e la moglie Claudia Patricia Zabala Dominguez, 36 anni, sono stati uccisi sabato sera in Colombia all’uscita di un ristorante sull'Avenida Circunvalar de Pereira a Risaralda, la città di Claudia Patricia. I due, sposati dal 2015 ma insieme da più tempo, avevano appena cenato con un amico colombiano rimasto illeso nella sparatoria, che ha provocato il panico tra i passanti.

L’assassino li ha freddati con cinque colpi di pistola prima di fuggire in auto dove lo attendeva un complice. Sulla vicenda indaga la polizia federale che esclude la rapina, propendendo verso un agguato mirato.

Ucciso in strada a colpi di pistola, arrestato il killer: "Infastidiva la mia fidanzata"

Secondo quanto riporta TorinoToday, Roberto Gaiottino apparteneva a una dinastia di imprenditori edili che ha da tempo allargato gli interessi della sua impresa anche alla Colombia, mentre Claudia viveva in Italia – a Barbania – ormai da 15 anni e spesso tornava in Colombia a trovare i familiari. Le salme saranno rimpatriate per i funerali a Barbania dove la coppia, che non aveva figli, viveva in una villa del centro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto e Claudia, marito e moglie uccisi all'uscita dal ristorante

Today è in caricamento