Domenica, 20 Giugno 2021
La fuga è finita / Brasile

Rocco Morabito arrestato: il boss era tra i ricercati più pericolosi dopo Matteo Messina Denaro

Scovato in Brasile. Era latitante dal 2019, quando era evaso da un carcere in Uruguay, dove si trovava in attesa di estradizione. Deve scontare 30 anni di reclusione per associazione di stampo mafioso e traffico di droga. Insieme a Morabito è stato arrestato anche Vincenzo Pasquino, latitante originario di Torino, anche lui inserito nell'elenco dei latitanti pericolosi

La fuga è finita in terra brasiliana. I carabinieri del Ros hanno arrestato il superlatitante Rocco Morabito. L'uomo è stato arrestato in Brasile in una operazione congiunta di Interpol, polizia, carabinieri e polizia federale brasiliana. Il boss era nella lista dei dieci criminali più ricercati al mondo.

Rocco Morabito era latitante dal 2019

Era latitante dal 2019, quando era evaso da un carcere in Uruguay, dove si trovava in attesa di estradizione dopo essere stato arrestato nel 2017.

Insieme a Morabito è stato arrestato anche Vincenzo Pasquino, latitante originario di Torino, anche lui inserito nell'elenco dei latitanti pericolosi. All'indagine che ha portato all'arresto dei due hanno collaborato anche il gruppo dei carabinieri di Locri e quelli del comando provinciale di Torino.

L'arresto di Rocco Morabito è stato eseguito in un albergo di Joao Pessoa, capitale dello stato di Paraiba, assieme ad altri due stranieri, secondo quanto ha rivelato il ministro della Giustizia brasiliano, Anderson Torres. "L'arresto compiuto dalla polizia federale dimostra, ancora una volta, il nostro impegno nella lotta alla criminalità. Congratulazioni per la brillante operazione di polizia e di intelligence", ha detto Torres.

La Polizia federale del Brasile (Pf) ha reso noto che gli atti relativi all'arresto del boss della 'ndrangheta Rocco Morabito, detto u Tamunga, saranno inviati alla Corte suprema (Stf) per avviare la pratica di estradizione.

Decisiva è stata la collaborazione dell'Uruguay: "E' stata essenziale la collaborazione uruguaiana per avere le premesse dell’arresto dell’ndranghetista Rocco Morabito in Brasile. Per questo successo va reso merito alla magistratura uruguaiana e sentitamente a Jorge Larrañaga che convintamente ha offerto tutto il suo impegno" dice Giovanni Iannuzzi, ambiasciatore italiano in Uruguay.

Chi è Rocco Morabito

Morabito, 54 anni (di cui 25 da latitante quasi esclusivamente in Sud America), originario di Africo (Reggio Calabria), era il secondo latitante più ricercato dopo Matteo Messina Denaro. Morabito deve scontare 30 anni di reclusione per associazione di stampo mafioso e traffico di droga. Considerato dagli investigatori uno degli esponenti apicali della criminalità organizzata calabrese, era stato arrestato, dopo ben 23 anni di latitanza, nel settembre del 2017 in un hotel nella località di Punta del Este, in Uruguay, dove viveva in una villa con piscina, una Mercedes, 13 cellulari, 12 carte di credito e un passaporto brasiliano.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocco Morabito arrestato: il boss era tra i ricercati più pericolosi dopo Matteo Messina Denaro

Today è in caricamento