Lunedì, 17 Maggio 2021
Regno Unito

Uccise Sarah, una bambina di 8 anni: accoltellato in carcere da altri detenuti

L'uomo era stato condannato a quarant'anni di reclusione per il rapimento e l'omicidio della piccola

Roy Whiting, foto Ansa

A salvare la vita di Roy Whiting sono state le guardie carcerarie: gli agenti sono riusciti a soccorrerlo, allontanando gli aggressori. L'uomo, 61enne condannato a quarant'anni di reclusione per il rapimento e l'omicidio della piccola Sarah Payne avvenuto in Inghilterra nel 2000, è stato accoltellato in carcere da alcuni detenuti che sono riusciti ad eludere i controlli facendo irruzione nella sua cella. Lo hanno accoltellato più volte, fino all'arrivo degli agenti penitenziari. L'aggressione nel carcere di Wakefield, raccontano i giornali britannici, è avvenuta nel 2018 ma solo oggi si è diffusa la notizia. I due aggressori, entrambi quarantenni, sono stati condannati a sette anni e mezzo. 

Chi è Roy Whiting e perché è stato condannato a 40 anni di reclusione

Primo luglio 2000, Kingston Gorse, nel West Sussex. La piccola Sarah Payne, otto anni, scompare all'improvviso dalla casa in cui abitava con i suoi genitori. Subito scattano le ricerche, fino al triste epilogo: a sedici giorni dalla scomparsa, il corpicino della bambina fu ritrovato a pochi passi dalla strada tra Pulborough e Billingshurst. Era stata uccisa lo stesso giorno della sua scomparsa, probabilmente anche violentata.

Whiting, meccanico all'epoca 41enne, pochi anni prima aveva già aggredito sessualmente una bambina dell'età di Sarah e aveva trascorso due anni in carcere. Su di lui si concentrarono sin da subito i sospetti. Venne arrestato nel 2001 (qui sotto la foto dell'arresto) e condannato a quarant'anni di reclusione.

Violenta la figlia, nasce una bambina: 17 anni al "papà nonno"

roy whiting arresto ansa-2


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise Sarah, una bambina di 8 anni: accoltellato in carcere da altri detenuti

Today è in caricamento