rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
THAILANDIA / Thailandia

Nuovi scontri a Bangkok: polizia usa lacrimogeni

Il premier tailandese, Yingluck Shinawatra, ha respinto le richieste avanzate dai manifestanti, che vorrebbero sostituire il suo governo da un "consiglio del popolo"

Nuovi scontri tra manifestanti e forze di polizia hanno avuto luogo questa mattina a Bangkok, dove prosegue la protesta contro il governo di Yingluck Shinawatra. Gli agenti hanno lanciato gas lacrimogeni per difendere la sede del governo, posta sotto alta protezione: secondo quanto riferito, alcuni colpi d'arma da fuoco sarebbero stati esplosi contro le forze dell'ordine, senza fare vittime.

Alcuni scontri si sono verificati anche davanti al quartier generale della polizia metropolitana. Per ragioni di sicurezza, inoltre, sono state chiuse molte sedi universitarie della capitale.

Il premier tailandese, Yingluck Shinawatra, ha respinto le richieste avanzate dai manifestanti, che vorrebbero sostituire il suo governo da un "consiglio del popolo". "Sono pronta a fare qualsiasi cosa perché il popolo sia felice, ma in quanto primo ministro, ciò che decido deve essere conforme alla costituzione", ha dichiarato Shinawatra.

VIDEO: MANIFESTAZIONI E SCONTRI

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi scontri a Bangkok: polizia usa lacrimogeni

Today è in caricamento