rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
USA / Stati Uniti d'America

Scuola pubblica pagata con la marijuana libera

Un referendum in Colorado decide per la tassazione della vendita legale di marijuana. Il ricavato servirà a finanziare la costruzione di nuove scuole

Un anno fa un referendum aveva sancito la legalizzazione della marijuana anche per "scopo ricreativo". Oggi una nuova consultazione popolare ha deciso la tassazione dell'erba, per rimpinguare le casse statali raccogliendo così soldi da destinare alla costruzione di nuove scuole.

Non parliamo ovviamente d'Italia, paese tra i più conservatori in tema di liberalizzazione delle droghe leggere, ma dello stato americano del Colorado, che sta diventando pioniere delle nuove politiche in fatto di stupefacenti.

La proposta è stata approvata con il 65% dei voti. Nel dettaglio la nuova legge prevede che dal prossimo anno la marijuana sarà venduta legalmente con un'accisa del 15%, alla quale si aggiungerà una tassa statale del 10% destinata a raccogliere fondi per finanziare il sistema di controllo di applicazione della nuova legge.

Secondo le stime del Colorado Legislative Council l'applicazione della nuova legge frutterà un introito di quasi 70 milioni nel prossimo anno per le finanze statali.

La svolta dello stato americano arriva a poche settimane di distanza dall'approvazione, in Uruguay, di nuove direttive che permettano di sottrarre il mercato delle droghe leggere alla criminalità organizzata, con la vendita della cannabis in farmacia e a un prezzo "competitivo" con il mercato illegale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola pubblica pagata con la marijuana libera

Today è in caricamento