Domenica, 9 Maggio 2021
Il caso negli Stati Uniti / Stati Uniti d'America

La scuola no-vax che non assume personale vaccinato

Una costosa scuola privata in Florida ha anche chiesto ai dipendenti non ancora vaccinati di aspettare. La comunicazione inviata anche i genitori degli alunni

“Fino a nuovo avviso, chiediamo a qualsiasi dipendente che non si sia ancora sottoposto a vaccinazione anti Covid-19, di attendere fino alla fine dell'anno scolastico”. Recita più o meno così l’avviso diffuso dai proprietari di una costosa scuola privata di Miami in Florida che hanno anche annunciato che non assumeranno nessuno che abbia già aderito alla campagna di somministrazione del vaccino. Una decisione che fa discutere, soprattutto perché alla base ci sarebbe una teoria no vax che nel frattempo è stata ampiamente superata. La comunicazione è stata inviata via mail ai genitori dei ragazzi che frequentano la Centner Academy e la Cbs News è riuscita anche ad averne copia.

“Sospendete l'iniezione”

I titolari della scuola hanno specificato di aver raccomandato a tutti i docenti e al personale di sospendere l'iniezione fino a quando non saranno disponibili ulteriori ricerche sull'eventuale impatto di questo farmaco sperimentale. Nel caso in cui i dipendenti mentissero sulla dose ricevuta si profilerebbe anche un’azione legale. Circostanza questa che ha alimentato ancora più il dibattito, sulla tv CBS4, sulla liceità o meno dell’iniziativa. A rispondere è stato l'avvocato del lavoro Carter Sox: “Questa è una scuola privata, non è una scuola pubblica. Quindi in generale un datore di lavoro privato in Florida può licenziare qualcuno per qualsiasi motivo o per nessun motivo".

Possibili licenziamenti 

Quindi in teoria anche licenziare qualcuno per essersi sottoposto a vaccinazione in un periodo di pandemia potrebbe rientrare tra i motivi leciti. Sox stesso ha però riferito che per chi si trova in questa situazione ci potrebbero essere estremi per un ricorso nel caso in cui l’insegnante ad esempio presenti un determinato quadro clinico. La scuola è gestita da Leila e David Centner. La retta è esorbitante: 15mila dollari per i bambini in età prescolare part-time fino a quasi $30.000 all'anno per gli studenti di classe superiore. È un istituto relativamente nuovo, aperto nel settembre del 2020. Nella comunicazione ai genitori e agli insegnati i fondatori della scuola hanno fatto accenno alla mancanza di informazione sull’impatto dei vaccini sulla fertilità e sul ciclo mestruale delle donne per poi fare riferimento anche a presunte “segnalazioni di persone non vaccinate che sono state influenzate negativamente dall'interazione con persone che sono state vaccinate".

Le reazioni 

La comunicazione è stata accolta in maniera dura dalla United Teachers of Dade che ha sostenuto come “queste scuole non solo insegnano disinformazione e spacciano propaganda, ma puniscono gli insegnanti che cercano di proteggere se stessi e le loro famiglie. Siamo inorriditi dalle condizioni insicure e dalle violazioni sul lavoro che i colleghi di scuole come questa devono sopportare a causa della mancanza di rappresentanza sindacale e di diritti contrattuali". Reazioni sono arrivate anche dai Centers for Disease Control and Prevention, un importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti d'America, che ha raccomandato alle donne in stato interessante di sottoporsi al vaccino contro il Coronavirus, dopo aver osservato che "nessun problema di sicurezza" si era verificato tra le 35mila donne vaccinate durante il terzo trimestre. Il CDC ha anche affermato che non c'erano problemi di sicurezza legati al vaccino per i bambini. Intanto la CBS4 News ha reso noto che un insegnante si è già dimesso, non è chiaro se la decisione sia riconducibile o meno alla politica della scuola.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola no-vax che non assume personale vaccinato

Today è in caricamento