rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Guerra e propaganda / Russia

Nelle scuole russe vengono trasmessi film sulla presenza dei nazisti in Ucraina

Le autorità locali vogliono fare luce sull'episodio

Propaganda tra i banchi di scuola russi. In un istituto di San Pietroburgo, agli studenti della quarta elementare è stato mostrato un film del progetto televisivo Besogon di Nikita Mikhalkov, "Da dove crescono i piedi", la cui visione è raccomandata solo alle persone dai 18 anni in su. Il filmato si concentra sul nazismo nell'Ucraina moderna, scrive il media russo Fontanka.

Nel video, mostrato agli scolari durante una lezione su "Il senso della patria", ci sono immagini d'archivio che raccontano di persone uccise durante la seconda guerra mondiale, nonché quelle sull'esecuzione di criminali di guerra a Kiev nel 1946. Ma come testimoniato da un insegnante, il film è stato proiettato "con la rimozione di scene di violenza". Ciononostante, riporta la testata russa, i bambini sono rimasti particolarmente impressionati dalle violente immagini del film. 

La maestra, che ha organizzato la proiezione del film, ha respinto le critiche, sostenendo che i bambini non possono essere “fuori dalla politica”. Il rischio, sostiene, è che le giovani menti possano avere idee sbagliate, che alimentano i raduni dell'oppositore russo Navalny.

Le autorità locali vogliono fare comunque luce sull'episodio. Il comitato per l'istruzione locale prevede comunque di effettuare un controllo, con l'obiettivo che "tutte le informazioni fornite agli scolari dovrebbero tenere conto delle caratteristiche legate all'età dello sviluppo psico-emotivo di bambini e adolescenti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nelle scuole russe vengono trasmessi film sulla presenza dei nazisti in Ucraina

Today è in caricamento