rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Strategie / Nuova Zelanda

Addio strategia zero covid: il "semaforo" per fermare il virus in Nuova Zelanda

Il Paese finora aveva cercato di azzerare i contagi con rigide misure di contenimento e severi controlli alle frontiere

All'inizio di dicembre la Nuova Zelanda porrà fine al lockdown di tre mesi e mezzo nella città più grande del paese, Auckland, adottando una nuova strategia per combattere il coronavirus. Il primo ministro Jacinda Ardern ha affermato che, a partire dalle 23:59 del 2 dicembre, la Nuova Zelanda adotterà una nuova risposta al Covid-19 volta a contenere la variante Delta piuttosto che tentare di eliminarla del tutto.

Come funziona il sistema del semaforo in Nuova Zelanda

Il nuovo sistema prevede l'adozione di una sorta di "semaforo": con il verde nessun controllo del virus, l'arancione richiede l'uso della mascherina in determinati luoghi, mentre il rosso consente alle attività di rimanere aperte solo ai clienti vaccinati e osservando il distanziamento sociale.

"La dura verità è che Delta è qui e non se ne andrà - ha detto ai giornalisti -. Anche se nessun paese è riuscito a eliminare completamente la variante Delta, la Nuova Zelanda è in una posizione migliore della maggior parte di essi per affrontarla". Finora il governo della Nuova Zelanda aveva puntato alla completa eliminazione del virus, una cosiddetta politica "zero Covid", con rigide misure di contenimento, una rigorosa tracciabilità dei contatti e severi controlli alle frontiere.

La malattia ha ucciso solo 40 persone su una popolazione di cinque milioni, ma la pressione dell'opinione pubblica è aumentata per porre fine al lockdown imposto ad Auckland da quando la variante Delta è stata rilevata ad agosto. Ardern aveva inizialmente pianificato di cambiare politica una volta raggiunto il tasso di vaccinazione del 90% nel paese, ma alla fine ha anticipato la riapertura con un livello di immunizzazione intorno all'83%.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio strategia zero covid: il "semaforo" per fermare il virus in Nuova Zelanda

Today è in caricamento