rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Esteri / Algeria

"Rossella Urru in buone condizioni, soluzione è vicina"

Il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, intervenendo a 'Radio anch'io', fa il punto sulla situazione della cooperante italiana rapita nel deserto algerino lo scorso 22 ottobre e si è detto fiducioso di un buon esito dei negoziati

"Il governo italiano segue molto da vicino il caso di Rossella sin dal primo giorno e io ho motivo di ritenere che si è vicini a una soluzione": lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Giulio Terzi ai microfoni della trasmissione Radio anch'io, commentando il caso di Rossella Urru, la cooperante italiana rapita fra il 22 e il 23 ottobre in un campo profughi Saharawi nel deserto algerino sudoccidentale.

Pur precisando di non voler alimentare false speranze, il ministro ha aggiunto: "Sappiamo che è in buone condizioni".

Per il resto, Terzi si è detto "affranto" per le false notizie circolate in passato sui social network in merito alle sorti della connazionale perché hanno "creato shock emotivi ai familiari".

"La gestione di questi episodi è molto delicata e avviene nella totale riservatezza" ha precisato, aggiungendo di ritenere che "anche da parte del mondo dell'informazione questa consegna di riservatezza è un dovere assoluto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rossella Urru in buone condizioni, soluzione è vicina"

Today è in caricamento