Venerdì, 19 Luglio 2024
Il fatto / Russia

Sidro killer "corretto" col metanolo: strage in Russia

Le autorità di Mosca temono che la bevanda avvelenata sia ormai diffusa in tutto il territorio nazionale. Il bilancio è di 30 vittime e decine di intossicati

È di 30 morti e 66 intossicati il bilancio dell'avvelenamento da sidro tagliato con metanolo avvenuto in Russia. 29 delle persone avvelenate, fra le quali 5 minorenni e una donna incinta, sono in condizioni gravissime. Lo ha riferito il servizio stampa del ministero della Salute della Federazione Russa.

Le autorità di Mosca temono che il sidro avvelenato sia ormai diffuso in tutta la Russia. Il proprietario dell'azienda produttrice della bevanda - riferisce l'Adnkronos - è stato arrestato e rischia un massimo di dieci anni di reclusione se giudicato colpevole. 

Il metanolo è un alcol altamente tossico che può avere diversi utilizzi: antigelo, solvente o reagente, ma può essere usato anche come combustibile per motori o come additivo - rigorosamente illegale - per aumentare la gradazioni di prodotti alcolici come il vino. In questo caso il rischio è però altissimo: se ingerito, anche in piccole quantità, può causare cecità, danni al fegato e morte. Come purtroppo sta accadendo in Russia. 

Continua a leggere su Today...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sidro killer "corretto" col metanolo: strage in Russia
Today è in caricamento