rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Regno Unito / Regno Unito

La sigaretta elettronica gli esplode in tasca: "Ho rischiato di perdere la gamba"

La brutta avventura di Dan Walker raccontata dal Mirror. Ora è ricoverato e ci vorranno diversi mesi per la cicatrizzazione

"Ho sentito un fischio come quello di un fuoco d'artificio, poi la mia gamba è andata a fuoco". Dan Walker, giovane papà di appena vent'anni, è stato ricoverato in ospedale con gravi ustioni a una gamba e porterà le cicatrici per tutta la vita. 

L'uomo - come racconta il tabloid britannico Mirror - era in un centro commerciale di Birmingham quando la batteria dell'e-cig è scoppiata dentro la sua tasca. 

Dan ha tirato giù i pantaloni davanti alla folla inorridita. Una volta ricoverato gli hanno detto che saranno necessari innesti cutanei. Ma gli è andata bene: "Se non avessi abbassato i pantaloni così in fretta avrei rischiato di perdere la gamba".

Ora Dan si dice "scioccato e traumatizzato" da quello che è successo. E assicura: "Non fumo da due mesi ma ora mi sentirei più sicuro con una sigaretta normale".

Del resto non è la prima volta che le e-cig sono causa di spiacevoli incidenti, anche in Italia. Nel 2013, secondo Repubblica, un uomo è rimasto ferito nell'esplosione della sua sigaretta elettronica a Torino.

Ad una donna di Rovereto, invece, il congegno è letteralmente esploso in auto diffondendo frammenti e liquido all'interno dell'abitacolo. La donna, una sessantenne, ha poi sporto denuncia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sigaretta elettronica gli esplode in tasca: "Ho rischiato di perdere la gamba"

Today è in caricamento