rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
SLOVACCHIA / Slovacchia

Slovacchia, l'ex gerarca nazista Csatary accusato di "crimini contro l'umanità"

Continuano a piovere le denunce contro l'uomo, ritenuto responsabile della morte dei 15.700 ebrei

Continuano a piovere le accuse contro Laszlo Csatary, il gerarca nazista più ricercato del mondo arrestato in Ungheria a luglio

Questa volta a incriminarlo è un cittadino slovacco. Come spiega Milan Filiko, portavoce del procuratore della città di Kassa, l'uomo ha accusato il 97enne di aver deportato suo padre in Germania, denunciandolo così per crimini contro l'umanità.

“Le accuse riguardano anche la responsabilità di Csatary per la deportazione in Germania dei cittadini di Kassa”, ha spiegato Filiko, come scrive il quotidiano Liberation

Le autorità slovacche hanno a disposizione un mese di tempo per decidere se aprire o meno un processo, ma intanto non si fermano gli attacchi contro l'ex ufficiale nazista. Un giornale locale ha infatti accusato Csatary di essere responsabile della morte di centinaia di persone (tra le 500 e le 700 circa), uccise tra il novembre del 1944 e il gennaio del 1945. “Csatary, che allora era un ufficiale superiore della polzia, deve essere ritenuto responsabile i questi crimini”, spiega la rivista. 

Responsabile della morte di 15mila ebrei - Durante la Seconda guerra mondiale Csatary ha rivestito il ruolo di ufficiale di polizia nella località ungherese di Kassa, poi diventata una città slovacca con il nome di Kodice. Oltre alle accuse lanciate contro di lui negli ultimi giorni, l'uomo sarebbe responsabile della deportazione di 15.700 ebrei nel campo di sterminio di Auschwitz. Proprio per questo suo nome è stato inserito in cima alla lista dei criminali nazisti ricercati dal Centro Simon-Wiesenthal

Csatary, dopo essere stato condannato a morte in contumacia da un tribunale cecoslovacco nel 1948, era fuggito in Canada, dove ha vissuto sotto falso nome prima di essere smascherato nel 1995. L'uomo aveva poi fatto nuovamente perdere le sue tracce. Solo il mese scorso è stato svelato il mistero sulla sua sorte, quando il giornale britannico The Sun ha mostrato le foto dell'uomo, che da 17 anni viveva tranquillamente a Budapest. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slovacchia, l'ex gerarca nazista Csatary accusato di "crimini contro l'umanità"

Today è in caricamento