rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
SOMALIA / Somalia

Somalia, ucciso l'uomo d'affari più potente del paese

Ahmed Nure Awdiini è stato ucciso a Mogadiscio da un gruppo di uomini armati. Era a capo del Bakara Market di Mogadiscio

Era uno degli uomini d'affari più famosi del paese. Ahmed Nure Awdiini è stato ucciso a Mogadiscio da un gruppo di uomini armati. Più di cento persone sono state fermate dalla polizia e interrogate per far luce sull'omicidio.

Awdiini era il direttore del più grande mercato della Somalia, il Bakara Market. Il mercato, fondato quarant'anni fa, durante la guerra civile che ha dilaniato il paese del Corno d'Africa era diventato un luogo di smercio di armi di ogni tipo. L'Unione Africana e le forze governative somale lo scorso anno erano riuscite a "strappare" il mercato al controllo di Al Shabab, il gruppo terroristico legato ad Al Qaeda.

Il capo della polizia di Mogadiscio, Abdullahi Hassan Barise, dice alla BBC  che uomini armati hanno aperto il fuoco su Awdiini fuori dal suo ufficio in città. La vittima, che aveva due mogli e quattordici figli, è stato colpito al petto ed è morto sul colpo.

Al Shabab sta tentando di rovesciare il governo somalo, che è supportato da 18mila uomini dell'Unione Africana. Il gruppo di militanti è stato costretto ad abbandonare la maggior parte delle aree urbane del paese, tra cui Mogadiscio, ma controlla ancora gran parte delle Somalia meridionale e centrale. Ad aver fiaccato le milizie islamiche più che le truppe governative, sono state nel corso degli ultimi mesi le sempre maggiori spaccature all’interno della propria struttura. L’oltranzismo religioso e politico ha infatti progressivamente isolato la cellula centrale dell’Al Shabaab dalla moltitudine di gruppi confessionali che aveva aderito alla strategia del gruppo.


Nella capitale fa sentire la sua presenza con autobombe e assassini mirati, come quello di Ahmed Nure Awdiini. A Mogadiscio sono ancora attive numerose gang criminali e milizie private. La capitale sta tornando a una fragile normalità dopo due decenni di spettacolare autodistruzione, soprattutto grazie al lavoro del sindaco Mohammed Nur.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Somalia, ucciso l'uomo d'affari più potente del paese

Today è in caricamento