Lunedì, 1 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Treviso alla Siria: la storia di Sonia, combattente a soli 20 anni per l'Isis

La giovane ha due bambini piccoli e ha da poco perso il marito, ucciso in combattimento. Scovata in un campo profughi siriano, indossa il burqa e ora vorrebbe tornare in Italia

Ha 21 anni e due figli piccoli, da poco ha perso il marito ucciso in combattimento ed è una miliziana dell'Isis. Lei è la 21enne Sonia Khediri, originaria di Onè di Fonte, Treviso (dove i genitori si sono trasferiti trent'anni fa dalla Tunisia) e ormai da oltre un anno in Siria per stare a fianco della nota organizzazione jihadista. La sua scomparsa improvvisa dalla Marca per arruolarsi nel Medio Oriente aveva destato molto scalpore, sia a livello locale che nazionale, ma fino a qualche giorno fa se ne erano perse completamente le tracce.

Come però riporta il "Corriere del Veneto", grazie allo scrupoloso lavoro di due giornalisti italiani, la ragazza è stata scovata in un campo profughi siriano a Ein Hissa, pochi chilometri dalla semidistrutta Raqqa, che ospita oltre duecentomila sfollati. Qui Sonia indossa il 'burqa', unica tra le tante donne europee che hanno sposato i guerriglieri Daesh negli ultimi anni. Non sta però insieme alle altre spose combattenti, circa un centinaio alloggiate poco distante, forse perché il suo desiderio, ora nemmeno troppo nascosto, è quello di tornare in Italia per dare un futuro ai suoi figli.

La storia di Sonia, combattente a soli 20 anni per l'Isis: continua a leggere su TrevisoToday
 

Si parla di

Video popolari

Da Treviso alla Siria: la storia di Sonia, combattente a soli 20 anni per l'Isis

Today è in caricamento