Venerdì, 30 Luglio 2021
Mondo Argentina

Sottomarino scomparso, la Marina conferma: “C'è stata un'esplosione”

La Marina militare argentina sta indagando su un rumore insolito registrato il giorno della scomparsa del sottomarino, compatibile con un'esplosione

Il sottomarino scomparso (FOTO ANSA)

Il giorno in cui il sottomarino ARA San Juan ha fatto perdere le proprie tracce, mercoledì 15 novembre, è stato registrato un rumore insolito, compatibile con una potente esplosione. Lo ha reso noto la Marina militare argentina, confermando le ultime indiscrezioni che parlavano di “anomalia idro-acustica”.

L'anomalia

Tecnicamente è definita una anomalia idro-acustica. La Marina argentina sta indagando sulla natura di un rumore inusuale avvertito ore dopo l’ultima comunicazione con il sottomarino scomparso ARA San Juan, ma ha rifiutato di indicare quel rumore come un’esplosione. Le ore passano e diventano sempre minori le speranze di trovare vivi i 44 membri dell’equipaggio, ora dispersi da una settimana nonostante le ricerche serrate sulla superficie e sul fondale dell’oceano. Si teme che l’ossigeno sia ormai terminato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il portavoce della marina Enrique Balbi ha detto ai giornalisti che è stata registrata "un'anomalia idro-acustica" nell’oceano circa tre ore dopo l’ultima comunicazione con il sottomarino il 15 novembre, a 30 miglia a nord della sua ultima posizione conosciuta.

CITYNEWSANSAFOTO_20171123160632789-2

Putin offre una nave sonda hi-tech

Il presidente russo Vladimir Putin ha proposto all’omologo argentino Mauricio Macri a utilizzare una nave russa per condurre un’operazione di ricerca e soccorso e tentare di localizzare con precisione il sottomarino San Juan, scomparso da una settimana. Lo ha detto il ministero degli Esteri del Paese sudamericano. “Il presidente argentino ha ringraziato il collega russo per il suo aiuto e Putin ha detto che fornirà immediatamente una nave oceanografica ad alta tecnologia, che è molto utile in tali operazioni”, cita il comunicato. Il vascello è scomparso con a bordo 44 persone. Le ricerche proseguono serrate sulla superficie e sul fondale dell’oceano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottomarino scomparso, la Marina conferma: “C'è stata un'esplosione”

Today è in caricamento