rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
L'inganno / Thailandia

Lo spacciatore che si fa operare per "sembrare coreano" e sfuggire alla cattura

Ricercato da tre mesi, è stato individuato seguendo lo smercio di droghe sintetiche. Arrestato per tre volte, si era letteralmente fatto cambiare i connotati per non essere riconoscibile

Chirurgia plastica non per vanità, ma per non essere riconosciuto ed evitare le manette. Questo lo stratagemma messo in atto da uno spacciatore thailandese che, secondo quanto riferito dalle autorità locali, avrebbe subito diversi interventi di chirurgia plastica facciale per sembrare "un bell'uomo coreano" ed eludere la legge.

Il suo nome è Saharat Sawangjaeng, ma aveva scelto l'alias Seong Jimin. Ricercato da tre mesi, il 25enne è stato catturato la scorsa settimana in un condominio a Bangkok. Lo hanno rintracciato tracciando seguendo lo spaccio dell'ecstasy ad altri venditori e acquirenti a Bangkok ora è accusato di importazione illegale di stupefacenti. Saharat Sawangjaeng2
Per gli inquirenti "È un signore della droga che importa Mdma dall'Europa a soli 25 anni. Crediamo che ci siano più sospetti in paesi stranieri. Continueremo le nostre indagini". Il 25enne ha ammesso di aver ordinato Mdma sul dark web usando criptovalute.

In un video dell'arresto fornito dalla polizia, Sawangjaeng ha detto di volersi trasferire in Corea del Sud: "Voglio iniziare una nuova vita. Sono stufo della Thailandia". Sawangjaeng era stato arrestato già tre volte e la chirurgia è diventata una via di fuga.

Tutte le notizie su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo spacciatore che si fa operare per "sembrare coreano" e sfuggire alla cattura

Today è in caricamento