rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
SPAGNA / Spagna

Spagna, arrestato 21enne: progettava una strage come la Columbine

Nell'abitazione del ragazzo sono stati trovati 140 chili di esplosivo. Ad incastrarlo sarebbe stato il suo blog

Stava mettendo a punto un'operazione in grado di provocare una vera e propria strage Juan Manuel M.S., il ragazzo spagnolo di 21 anni arrestato questa mattina dalla polizia spagnola a Palma di Maiorca. Il giovane, studente al Politecnico della città, aveva preso come modello il massacro avvenuto a Colombine, negli Stati Uniti, nel 1999, quando due ragazzi armati entrarono nel liceo della città uccidendo 13 persone.

La polizia ha fatto irruzione nell'abitazione del ragazzo, dove sono stati trovati 140 chili di esplosivo. Secondo le forze dell'ordine, Juan Manuel stava costruendo delle bombe artigianali contenenti viti, bulloni e oggetti contundenti, che in questo modo avrebbero garantito un maggior numero di feriti al momento dell'esplosione. Il ragazzo aveva organizzato ogni cosa nei minimi particolari: gli ordigni dovevano essere disposti nei locali dell'Università, e Juan Manuel aveva già progettato di togliersi la vita, in modo da non finire nelle mani della polizia.

Le forze dell'ordine sono riuscite a incastrare il ragazzo dopo ben 5 mesi di indagini, come scrive il quotidiano spagnolo El Mundo. Il giovane sarebbe stato tradito proprio dal suo blog, nel quale spiegava come costruire delle bombe artigianali e sul quale riversava il proprio odio contro la società e, in particolare, contro la comunità universitaria. In più occasioni il ragazzo si era inoltre definito un ammiratore di Eric e Dylan, i due adolescenti autori della strage di Columbine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spagna, arrestato 21enne: progettava una strage come la Columbine

Today è in caricamento