rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
SPAGNA / Spagna

Spagna, proposta choc: in nome della sicurezza stradale test anti-alcol e droga anche ai pedoni

La sicurezza stradale è sicuramente importante, ma questa disposizione sembra più simile a un escamotage proibizionista che a una effettiva azione di contrasto della mortalità stradale

Un tempo c'era la Movida. La Madrid che esplodeva di festa dopo gli anni bui del franchismo. Con il suo corollario di alcol e (non poca) droga. Oggi invece le leggi che regolamentano la vita degli spagnoli si stanno facendo sempre più rigide, complice anche il nuovo governo popolare guidato da Mariano Rajoy. E in molti si chiedono se forse non si stia esagerando in direzione opposta.

La nuova "Ley de Trafico y Seguridad Vial", ovvero il Codice della Strada attualmente in discussione in Parlamento, contiene infatti una proposta choc: estendere i test anti-droga e anti-alcol anche ai pedoni, considerati alla stregua dei conducenti di veicoli per quanto riguarda la sicurezza stradale, oltre alla possibilità di effettuare la prova del palloncino anche quando il viandante di fatto non abbia causato con il suo comportamento alcun incidente.

La nuova legge mira a diminuire il numero di viandanti uccisi nelle strade spagnole, che tra il 2005 ed il 2010 sono stati 3.327, ma di fatto si configura, secondo le denunce di numerose associazioni, in una criminalizzazione dell'uso di alcol e stupefacenti, andando a ledere la libertà individuale.

Bere e guidare è sicuramente un comportamento grave. Bere e camminare lo diventerà ugualmente. La sicurezza stradale è sicuramente importante, ma questa disposizione sembra più simile a un escamotage proibizionista che a una effettiva azione di contrasto della mortalità stradale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spagna, proposta choc: in nome della sicurezza stradale test anti-alcol e droga anche ai pedoni

Today è in caricamento