rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Assalto armato / Stati Uniti d'America

Sparatoria in un campus: ci sono morti e feriti, il killer si uccide dopo la fuga

Ancora sangue e violenza negli Stati Uniti, stavolta nella Michigan State University. Dopo essere scappato dal luogo della carneficina il sospettato si è tolto la vita

Tre morti e cinque feriti. È questo il bilancio provvisorio di una sparatoria avvenuta nel campus della Michigan State University, a East Lansing, cittadina universitaria nei pressi della capitale statale Lansing, circa 145 km a nordovest di Detroit, in Michigan (Stati Uniti). Dopo aver dato l'allarme le forze dell'ordine hanno diffuso l'identikit del sospettato: "Si tratta di un nero che indossa scarpe rosse e ha il volto coperto".

Il sospetto ha aperto il fuoco nella Berkeley Hall, nel campus di East Leaning, alle 20:30 ora locale (le 2:30 in Italia). Un'ora dopo la stessa persona ha sparato nei pressi di una palestra a un chilometro dalla residenza dove è avvenuta la prima sparatoria. Il campus della State University del Michigan, ad est della capitale statale Lansing, ospita 50.000 studenti. Le attività della State University del Michigan "sono sospese per 48 ore", ha detto la polizia chiedendo agli studenti di non presentarsi all'ateneo.

Secondo quanto riportano i media statunitensi, dopo essere fuggito dal luogo della sparatoria, il sospettato si sarebbe tolto la vita con un colpo di arma da fuoco.

 "Sembra che il sospetto sia morto per ferite d'arma da fuoco autoinflitte. Non c'è più una minaccia per il campus", ha fatto sapere la polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria in un campus: ci sono morti e feriti, il killer si uccide dopo la fuga

Today è in caricamento