Giovedì, 6 Maggio 2021
La strage in Colorado / Stati Uniti d'America

Qui dove la polizia vuole cambiare lavoro per paura: cronaca di una strage annunciata

Dieci persone sono rimaste uccise in un negozio di alimentari del Colorado: una strage ancora senza un perché ma dove già si invoca la pena di morte per un 21enne, Ahmad Al Aliwi Alissa ritenuto responsabile della strage

Il luogo della sparatoria (Foto Ansa)

Sono ore durissime per le famiglie delle dieci vittime della sparatoria nel negozio di alimentari di Boulder in Colorado. “Deve friggere e bruciare all'inferno” ha scritto la famiglia di Rikki Olds sui social, una delle dieci persone uccise da Ahmad Al Aliwi Alissa, il 21enne che ha fatto fuoco all'interno del negozio. Invocano la pena di morte per il giovane che ha assassinato anche un poliziotto Eric Talley, intervenuto per rispondere al fuoco. È stata lui la prima vittima identificata non appena sono arrivate le autorità sul posto. 51 anni, l'agente era padre di sette figli: il padre del poliziotto ha spiegato che era alla ricerca di un altro lavoro, meno pericoloso, come se avesse avuto un presagio che adesso risulta insopportabile per i suoi cari. Stava frequentando un corso per imparare a guidare droni e togliersi “dalla strada”.

Le altre vittime e la ricostruzione della sparatoria 

Le altre vittime sono Denny Strong, 20 anni, Neven Stanisic, 23, Tralona Bartkowiak, 49, Suzanne Fountain, 59, Teri Leiker, 51, Kevin Mahoney, 61, Lynn Murray, 62 e Jody Waters, 65. L'uomo ha aperto il fuoco quando era ancora nel parcheggio del negozio. Una volta entrato ha continuato a sparare in direzione del personale e dei clienti col chiaro intento di ucciderli tutti. Alcuni sono riusciti a salvarsi nascondendosi tra le corsie del supermercato. Armato di un fucile d'assalto, Ar-15, l'uomo ha continuato a sparare per circa 20 minuti nonostante l'intervento della polizia. Dopo un conflitto a fuoco gli agenti sono riusciti ad arrestarlo. I nomi delle vittime dell'assalto sono stati resi noti dal capo della polizia di Boulder Maris Herold. 

L'assalitore ferito nel corso della sparatoria 

Maris Herold ha spiegato di vivere a pochi isolati dalla sparatoria e ha raccontato quanto sia dura per la piccola comunità del posto accettare una strage del genere. “Mi dispiace che tutto questo sia accaduto, è straziante parlare con le vittime, le loro famiglie. È tragico”, ha detto il comandante della polizia. Il 21enne assalitore è stato ferito nel corso della sparatoria alla fine della quale è stato arrestato. È ricoverato in condizioni stabili in ospedale e piantonato dagli agenti. Per ora l'accusa ai suoi danni è di dieci capi di omicidio di primo grado. Sulla vicenda sta indagando anche l'Fbi sotto la guida del procuratore distrettuale della contea di Boulder, Michael Dougherty. Resta, infatti, da stabilire il movente della sparatoria.

Il precedente di Atlanta 

Al momento non è stata resa nota ancora nessuna delle ipotesi sul campo. Troppo presto, secondo gli investigatori, per stabilire con certezza cosa abbia armato la mano del 21enne. A una settimana di distanza gli Stati Uniti si trovano a piangere una nuova strage realizzata a colpi d'arma da fuoco. Martedì scorso, ad Atlanta, un uomo armato ha ucciso otto persone all'interno di un centro termale. Queste due stragi sono arrivate a circa un anno di distanza da altri assalti armati con tante vittime. Nonostante questo il numero di sparatorie è aumentato ancora negli Stati Uniti.

Ahmad Al Aliwi Alissa-2

I dati sulle stragi nelle Stati Uniti

Nel 2020 ci sono state oltre 19mila persone uccise in sparatorie o incidenti legati alle armi da fuoco, senza tenere conto dei suicidi. Si tratta del dato peggiore degli ultimi 20 anni e gli esperti ritengono che la pandemia possa aver peggiorato le cose (Qui tutti i dati). Solo tra gennaio ad ottobre del 2020, secondo le stime di Small Arms Analytics, gli americani hanno acquistato più di 17 milioni di armi nel 2020, il dato più alto negli ultimi 20 anni e in aumento del 66% rispetto all’anno precedente.

Continua a leggere su Today.it

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qui dove la polizia vuole cambiare lavoro per paura: cronaca di una strage annunciata

Today è in caricamento