Martedì, 19 Ottobre 2021
Mondo Stati Uniti d'America

Las Vegas, spari sul pubblico a un concerto country: "Almeno 50 i morti"

E' la sparatoria più sanguinosa nella storia degli Usa. Il cecchino ha aperto il fuoco dal 32esimo piano di un palazzo durante un concerto nei pressi del Mandalay Bay Casino

Cinquanta morti e più di duecento feriti.  Questo il drammatico bilancio, ancora provvisorio, della sparatoria avvenuta nei pressi del Mandalay Bay Casino, a Las Vegas: la più sanguinosa nella storia degli Usa, secondo la Cnn. Secondo le prime informazioni, un uomo avrebbe aperto il fuoco - forse con un'arma automatica - dalle finestre del 32esimo piano di un palazzo. Una prima stima parlava di venti morti e cento feriti.

Le forze dell'ordine hanno confermato in una conferenza stampa la morte del killer, un uomo del posto e hanno diffuso una foto della compagna dell'uomo, una donna di origine asiatica, ricercata. La polizia non ha fornito l'identità del killer ma secondo Abc News, che cita diverse fonti, si tratterebbe di Stephen Paddock, 64 anni. "Crediamo si sia tolto la vita prima del nostro arrivo", ha detto lo sceriffo Joseph Lombardo, della polizia metropolitana. Paddock non aveva alcuna affiliazione politica o religiosa e "non c'era alcun indizio che potesse fare una cosa del genere", ha affermato il fratello Eric. "Era uno normale. Qualcosa deve essere successo, deve aver perso la testa, siamo scioccati", ha aggiunto. Eric vive a Orlando, mentre l'ultimo indirizzo di Stephen era a Mequite, in Nevada. I due non si sentivano spesso.

"A questo punto non consideriamo la sparatoria un atto di terrorismo", ha fatto sapere la polizia di Las Vegas che parlato di un'azione condotta da "un lupo solitario", sottolineando che restano ancora da chiarire i motivi alla base della sparatoria.

Spari al concerto: il video tra la folla

las vegas screenshot-2

Sui social network sono comparsi numerosi video che mostrano le raffiche di colpi di sulla folla, con le persone che rimangono a terra dopo gli spari. 

Le prime notizie parlavano di altre espolosioni anche in altre zone di Las Vegas, ma la polizia ha smentito. L'aeroporto di Las Vegas è stato chiuso per motivi di sicurzza per diverse ore e poi riaperto. 

@ABC Emotional witness recounts taking shelter from shooter in small room: "I thought of Orlando...I didn't want to die inside this little room." #MandalayBay #LasVegas pic.twitter.com/fegxDjWCUW

— STOP TERROR (@S_T_O_P_TERROR) 2 ottobre 2017

Lo sceriffo Lombardo ha chiesto a chiunque avesse registrato video di inviarli alla polizia di Las Vegas, per le indagini.

Il Mandalay Bay Resort and Casino è un noto hotel di lusso di Las Vegas, con 43 piani, più di 3 mila camere e oltre 20 ristoranti. Il festival in corso al momento della sparatoria si chiama Route 91 Harvest, aperto a persone di tutte le età. Quando il killer ha aperto il fuoco era in corso l'esibizione del cantautore statunitense Jason Aldean, che ha poi postato un commento su Instagram per rassicuare i fan e pregare per le vittime. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Las Vegas, spari sul pubblico a un concerto country: "Almeno 50 i morti"

Today è in caricamento