Domenica, 20 Giugno 2021
Il caso

Far west quotidiano: negli Usa una "sparatoria di massa" al giorno

La sparatoria al college dell'Oregon è solo l'ultima di una lunga serie: i dati sul numero degli assalti armati negli ultimi anni sono impressionanti. Barack Obama invoca una riforma della legge sulle armi

Parenti delle vittime davanti all'Umpqua Community College di Roseburg, nell'Oregon

ROMA - E' un 2015 in pieno stile far west quello vissuto negli Stati Uniti, dove dalla rielezione alla Casa Bianca di Barack Obama, avvenuta nel novembre di tre anni fa - poco dopo la morte di venti bambini e sei adulti nella sparatoria avvenuta nella scuola elementare Sandy Hook di Newtown, in Connecticut - sono avvenute 994 "sparatorie di massa", l'ultima delle quali ieri, all'Umpqua Community College di Roseburg, nell'Oregon.

NUMERI IMPRESSIONANTI - E' la 294esima sparatoria di quest'anno, secondo i dati del sito Shootingtracker.com: praticamente una al giorno. Per Shootingtracker.com, si definisce 'sparatoria di massa' ogni evento in cui ci siano almeno quattro persone ferite o uccise con armi da fuoco. Per l'Fbi, che usa parametri diversi e a 'sparatoria di massa' preferisce 'omicidio di massa', nel conteggio rientrano solo gli episodi con almeno quattro morti: in questo modo, l'agenzia federale ha contato 45 atti di questo tipo nel 2015 e 142 dalla sparatoria alla Sandy Hook.

Gli omicidi compiuti con armi da fuoco nel 2013, l'ultimo anno per cui sono a disposizione i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, sono stati 11.208, contando solo gli omicidi intenzionali. Le armi da fuoco, nel complesso, sono responsabili della morte di oltre 33mila persone negli Stati Uniti ogni anno: significa, sottolinea il Guardian, che le armi uccidono più persone negli Stati Uniti in sei ore di quanto abbiano fatto i terroristi con i loro attacchi nell'intero 2014. Inoltre, nel 2010, più di 73mila persone sono state curate in ospedale per ferite da armi da fuoco, secondo il Law Center to Prevent Gun Violence.

Il 2015 potrebbe essere un anno record: finora ci sono stati 39.449 incidenti con armi da fuoco, secondo il Gun Violence Archive, e 9.940 morti, tra cui 550 bambini e 1.962 teenager. Secondo il Guardian, poi, vanno aggiunte per l'anno in corso 762 persone uccise con armi usate dalle forze dell'ordine. Altro dato significativo: gli statunitensi detengono il 42% delle armi in mano ai civili di tutto il mondo.

LE PAROLE DI OBAMA - "Siamo l'unico Paese moderno al mondo che vede questo tipo di sparatorie quasi ogni mese. Sono diventate una routine. Come si può pensare che più armi ci rendano più sicuri?", ha detto ieri Obama nel suo messaggio in tv dopo la strage. E ha invocato una riforma della legge sulle armi: si tratta di una delle battaglie che sta portando avanti da anni, finora senza i frutti sperati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Far west quotidiano: negli Usa una "sparatoria di massa" al giorno

Today è in caricamento