rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Mondo Belgio

Bruxelles, "auto piena dʼesplosivo": arrestato il guidatore, artificieri sul posto

La polizia belga ha arrestato un uomo di 36 anni, che proveniva dal quartiere di Molenbeek. Agli agenti ha gridato: "Ho l'auto piena di esplosivo"

Nuovo allarme terrorismo a Bruxelles. Gli agenti della polizia belga hanno aperto il fuoco contro una Citroen Picasso con targa tedesca, nel quartiere di Molenbeek, noto proprio per essere il covo della cellula jihadista responsabole degli attentati avvenuti a Parigi e nella capitale del Belgio.

L'uomo alla guida, Jean-Claude Nshuti, di 36 anni, al momento dell'arresto sosteneva di avere il veicolo pieno di esplosivo, ma sulla veridicità dell'informazione non ci sono certezze. "Abbiamo preferito essere prudenti", ha detto una fonte della polizia, spiegando la decisione di isolare l'area e far intervenire gli artificieri".

Secondo quanto riportato dall'emittente Rtl, l'uomo non si sarebbe fermato ad un posto di blocco, facendo scattare l'inseguimento, terminato al momento dello schianto contro un mezzo della polizia. 

L'area nei pressi del veicolo è stata recintata e le 400 persone che si trovavano all'interno del perimetro sono rimaste bloccate in attesa di ulteriori controlli. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruxelles, "auto piena dʼesplosivo": arrestato il guidatore, artificieri sul posto

Today è in caricamento